"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

Il bilancio per la cultura

di Stefano Rossini

Il 2010 non è stato un anno particolarmente buono per la cultura così come per il turismo. Da un lato la crisi (o il pretesto della crisi) continua a esigere tagli da parte di un settore che viene considerato poco redditizio (nonostante l´Italia possa vantare un patrimonio artistico e architettonico di importanza capitale), dall´altro gli investimenti sempre più carenti, e i continui sprechi, lasciano i monumenti in uno stato di incuria che causa spesso danni irreparabili. […]

Debiti in famiglia

Probabilmente i redditi delle famiglie, nel 2010, non cresceranno molto. Quello che invece sta lievitando è l’indebitamento medio delle famiglie, generato dall’accensione di mutui per l’acquisto della casa, dai prestiti per l’acquisto di beni mobili, dal credito al consumo, dai finanziamenti per la ristrutturazione di beni immobili, etc.

In questa speciale classifica dell’indebitamento medio delle famiglie Rimini, con circa 23 mila euro, è al 15mo posto in Italia, dove è in testa la capitale, e terza in Emilia Romagna. […]

Risparmiare in tempi di crisi: a Rimini le ‘formichine’ d’Italia.

di Mauro Bianchi

Una città dalle mille contraddizioni Rimini: più famiglie in difficoltà, ma anche più depositi nelle banche. Dopo aver fatto luce sull’andamento del credito nel numero di gennaio di Tre, abbiamo letto i dati sui depositi bancari in provincia di Rimini, messi a disposizione dalla Banca d’Italia. E spuntano le sorprese.

I numeri prendono in considerazione la raccolta effettuata dalle banche sotto forma di: depositi (con durata prestabilita, a vista, overnight e rimborsabili con preavviso), i buoni fruttiferi, […]

Italia paese di “zucconi”?

di Genny Bronzetti

Il rapporto OCSE-PISA boccia gli studenti italiani. Secondo l´ultima indagine PISA (Programme for international student assessment), infatti, gli alunni della scuola italiana sono lontani dagli obiettivi di Lisbona e sotto la media OCSE. I quindicenni posti sotto esame hanno portato a casa, sulla scala di competenza di lettura complessiva, un punteggio medio di 486 a fronte di una media Ocse di 493. E non brillano nemmeno in matematica, con un punteggio di 483 (496 la media Ocse), […]

Noi artigiani in via d’estinzione

di Marzia Caserio

Cosa rimane, oggi, dell´artigianato di un tempo? Modellare la ceramica, lavorare il ferro, realizzare abiti unici, creare borse in pelle, restaurare un libro, aggiustare orologi… Azioni che a qualcuno potrebbero suonare obsolete, magari da svolgere durante il tempo libero, come un hobby qualsiasi, ma di certo non come un lavoro vero e proprio. Qualcuno, però, ha ancora voglia di sfide. Chi segue semplicemente la propria passione, chi porta avanti un lavoro lasciato in eredità dal padre, […]

L’eccezionalità dell’onestà

Rimini 18 febbraio 2011: uno studente riminese di 24 anni, passeggiando in piazza Malatesta in compagnia della fidanzata, ha visto a terra un portafoglio. All’interno, oltre ai documenti, c’erano 3 carte di credito, 1 bancomat ed un assegno bancario già compilato con l’importo di 4.800,00 euro, più altri 5.000 euro in contanti. Il giovane ha consegnato il portafoglio ai carabinieri. Il portafoglio era di un imprenditore riminese, cui è stato restituito. Senz’altro un grazie e complimenti allo studente. Vuol dire […]

Occupazione in calo

Escludendo la Pubblica Amministrazione, che comunque non assume da tempo o lo fa molto poco, e i liberi professionisti senza dipendenti, il sistema economico della provincia di Rimini ha perso, nel 2009, l’anno in cui la crisi ha cominciato a farsi sentire, 1.154 posti di lavoro rispetto al 2008. Questo includendo le persone in cassa integrazione, che se non dovessero tornare al lavoro, andrebbero ad ingrossare la già lunga lista dei disoccupati. Nel 2010, visto l’andamento della cassa integrazione, […]

Cassa integrazione 2010: quasi un raddoppio

Da tempo andiamo scrivendo che la situazione occupazionale, anche a Rimini, non è positiva. Ai Centri per l’impiego (CPI) quasi dieci mila persone sono in fila per un posto di lavoro. L’ultima conferma che la situazione è seria ci viene dal riepilogo dei dati 2010 sulla cassa integrazione (ordinaria e straordinaria): da 2,8 milioni di ore del 2009 a 5,3 milioni del 2010, con un salto in avanti dell’84%. Se per caso non ci fosse stato questo ammortizzatore sociale probabilmente […]

Rimini non è un territorio ad alta tecnologia

Tra i 34 sistemi locali di alta tecnologia selezionati dal Rapporto di Artimino (dal nome di una località vicino Prato) sullo sviluppo locale 2010, dedicato a Le città dell’innovazione, compare Parma, Bologna, Mirandola e Carpi (provincia di Modena), insieme a Lodi, Ivrea ed Ascoli Piceno, per citarne solo alcune, ma non Rimini.

Cosa sono i sistemi locali di alta tecnologia ? Sono luoghi molto dinamici dove si concentra il 60% degli addetti all’alta tecnologia italiana, cresciuti del 29% nel […]

Partecipazioni e compensi

di Alessandra Leardini

Il settimanale Il Ponte torna a parlare degli esborsi che le pubbliche amministrazioni riminesi effettuano nei confronti di Spa, Srl, consorzi e cooperative impegnate (talvolta anche fuori dai confini provinciali) in vari settori della vita economica locale.

Erogazioni che spesso sono anche piuttosto consistenti: se la Provincia di Rimini, per portare un esempio, partecipa in 22 società per un valore complessivo di 35 milioni di euro, nel caso del Comune capoluogo la cifra è oltre tre […]

Quante sono le partecipazioni pubbliche locali ?

di Paolo Guiducci

SI CHIAMANO società a partecipazione pubblica, e talvolta spuntano come funghi sotto la “spinta”delle amministrazioni locali. “Regalando” elenchi corposi, erogazioni anche consistenti e consigli d’amministrazione numerosi, partecipare ai quali è comunque un ottimo integratore allo stipendio. Altre volte, le società partecipate regalano pure dividendi azionari, cioè utili alla fine dell’anno. “E sono fondamentali allo sviluppo del territorio”. Lo dice uno che ha deciso di darci un taglio. Stefano Vitali l’aveva dichiarato non appena eletto alla presidenza […]

Il ciclo non si inverte per il lavoro

Scrive l’ultimo Rapporto 2010 sull’economia regionale di Unioncamere: “In un contesto nazionale di moderata ripresa, secondo le stime redatte nello scorso novembre, l’Emilia-Romagna dovrebbe chiudere il 2010 con un aumento reale del Pil dell’1,5 per cento, recuperando solo in minima parte sulle flessioni dell’1,5 e 5,9 per cento rilevate rispettivamente nel 2008 e 2009.

La fase più acuta della crisi dovrebbe essere ormai alle spalle. L’Emilia-Romagna è stata tra le regioni italiane che ha maggiormente risentito della recessione mondiale, a […]