"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Entroterra Romagna: intervista a Marco Baccini, sindaco di Bagno di Romagna

di Alessandro Notarnicola

“Occorre creare una valle delle emozioni”. È questo il progetto proposto alla Romagna da Confcommercio. A proporlo sono il presidente di Confcommercio Cesenate, Corrado Augusto Patrignani, il presidente di Confcommercio Bagno di Romagna, Emiliano Rossi che spiegano come si tratti di un progetto di vallata che da Mercato Saraceno si estende fino a Verghereto e che deve prevedere piena sinergia tra amministrazioni comunali, enti pubblici, imprenditori dei vari settori turistici. Nonostante questi desideri l’entroterra romagnolo resta sempre […]

Entroterra Romagna: intervista a Stefano Zanchini, sindaco di Novafeltria

L’Emilia Romagna è tra le regioni a maggiore sviluppo in Italia, ma la Romagna, stando al valore aggiunto per occupato, calcolato dall’Istat, è più indietro dell’Emilia. Produce cioè meno ricchezza. Questo ha conseguenze sui salari e sulle pensioni, che sono anche loro più bassi. Come commenta questi esiti e quali sono, a suo giudizio, la possibili cause ?

I dati della Romagna sono influenzati dall’industria turistica che non dà una continuità produttiva annuale e quindi il valore aggiunto e il […]

Entroterra Romagna: l’industria ha una marcia in più

Nel numero di settembre di TRE abbiamo documentato, prendendo spunto da nuove informazioni sull’economia comunale messe a disposizione dall’Istituto nazionale di statistica (Istat), di come i sistemi economici dei capoluoghi della Romagna, Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini, producessero meno valore aggiunto per addetto degli equivalenti emiliani, allontanandosi ancora di più da Milano, che rappresenta il massimo nazionale.

Dicendo anche, che questa differenza non è senza ricadute sugli stipendi, quindi sulle pensioni, entrambi mediamente più bassi.

Una differenza che non nasce […]

Lavoro e discriminazioni di genere

INTERVISTA A CARMELINA FIERRO, CONSIGLIERA DI PARITÀ DELLA PROVINCIA DI RIMINI

Quante segnalazioni di discriminazioni di genere sono pervenute dall’inizio dell’anno, a cosa si riferiscono, che profilo di donna risulta maggiormente coinvolta e in quale tipologia di azienda si presentano con maggiore frequenza.

Nel 2017 le segnalazioni sono state 34. La prevalenza è quella del settore privato, con particolare riferimento al terziario (commercio e servizi) e una dimensione aziendale medio-grande (tra i 15 e i 100 dipendenti nel 55% dei […]

Le donne al lavoro

Le donne sono la maggioranza della popolazione, ma non nel mondo del lavoro. Attualmente in provincia di Rimini, su 140 mila occupati, le donne sono 64 mila, circa il 46 per cento.

All’apice dell’ultima crisi, nel 2010, le donne che lavoravano erano 58 mila, cioè 6 mila in meno.

Contrariamente a tutte le teorie che vogliono il lavoro andare di pari passo con la crescita economica, questa volta la crisi sembra aver funzionato da stimolo all’occupazione femminile, in parte a […]

La Petroltecnica e il robot salva vite

Non capita spesso che un’azienda locale, è il caso della Petroltecnica di Coriano (RN), inventi e brevetti, prima al mondo, un robot multifunzionale per le bonifiche, le riparazioni e la manutenzione delle cisterne utilizzate come deposito di carburante, prevalentemente dai distributori di benzina, ma anche dalle raffinerie e impianti petrolchimici

E’ accaduto, nello scenario del Rockisland, sul porto di Rimini, all’inizio di ottobre, alla presenza di operatori provenienti dall’Italia, dall’Est Europa e perfino dal Sud Est asiatico.

Il robot in […]

Le disuguaglienze territoriali

Da qualche numero stiamo trattando delle disuguaglianze territoriali nella produzione di ricchezza, che poi a cascata si traducono in salari e pensioni più basse, perché non si può redistribuire quello che non si è creato, salvo prenderlo da qualche altra parte.

Un fenomeno, questo delle differenze tra le maggiori città e tanti comuni del nostro entroterra, cui raramente si presta l’attenzione che meriterebbe, ma che può essere gravido di conseguenze, anche da un punto di vista politico.

Alcuni studiosi come […]

URBANISTICA E SVILUPPO LOCALE

Intervista all’arch. Daniele Fabbri, già Direttore del Dipartimento del Territorio del Comune di Rimini, andato di recente in pensione.

Nel tuo lungo percorso professionale hai attraversato l’urbanistica e gli uffici tecnici dei Comuni di Riccione, Misano Adriatico, Cattolica e Rimini. Come sintetizzeresti il contributo che le scelte urbanistiche hanno dato allo sviluppo di questi territori e cosa ci può riservare il futuro ?

E’ cambiata la fase storica. Tutto quello che in passato si intendeva per urbanistica, oggi è in […]

Romagna a minor valore. Intervista a Paolo Lucchi, Sindaco di Cesena

di Alesandro Notarnicola

Forlì-Cesena e Rimini si contano 4.859 imprese giovanili attive, che costituiscono il 6,8% del totale delle imprese attive (7,1% in regione e 9,3% a livello nazionale). Nel confronto con il 30 giugno 2017, si riscontra una diminuzione delle imprese giovanili dell’1,7%, che, se da un lato è superiore al calo delle imprese totali attive (-0,4%), dall’altro è inferiore alla variazione negativa sia regionale (-3,5%) che nazionale (-2,9%). Una diminuzione che risulta essere la più bassa dal 2013 […]

Romagna a minor valore. Intervista ad Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini

L’Emilia Romagna è tra le regioni a maggiore sviluppo in Italia, ma la Romagna, stando ai numeri sulla creazione di valore dell’Istat, con conseguenze su salari, reddito familiare e pensioni, resta un po’ indietro. Come commenta questi esiti e quali sono la possibili cause ?

Diciamo che le cause possono essere molteplici, partendo però da un dato statistico consolidato: storicamente, dal boom economico in poi, il dato della Romagna è sempre stato più basso di quello dell’Emilia. E’ chiaro che […]

Romagna: dove l’economia produce meno ricchezza

Raramente, anche per mancanza di informazioni, si riesce ad entrare nei dettagli dell’economia dei comuni, che in Italia sono più di otto mila. Da quest’anno l’Istat ha cominciato ad elaborare e diffondere i primi dati che rendono un po’ meno indecifrabile le realtà locali.

Il primo di questi dati riguarda la produzione di valore per addetto, cioè la produttività, dei sistemi produttivi locali, fatti di imprese che producono beni e servizi, e da cui discende l’importo delle retribuzioni, che sono […]

Lavoratori stagionali cercasi: ma a quale condizioni ?

Il turismo, è noto, è una grossa fonte di lavoro. Secondo l’Osservatorio dipendenti INPS gli occupati nel settore “alberghi e ristoranti” della provincia di Rimini, con almeno un versamento contributivo effettuato nell’anno 2016, sono complessivamente 29 mila, di cui 16 mila stagionali (6 su 10). In maggioranza sono donne, molte immigrate, soprattutto dall’Est. Lavorano in media quattro mesi l’anno e prendono uno stipendio giornaliero ufficiale di 60 euro, il più basso tra tutti i settori dell’economia locale.

Le cronache estive […]