"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Riprende il lavoro

Ne avevamo avuto segnali anticipatori commentando le assunzioni previste dall’indagine Excelsior per il primo trimestre di quest’anno, ed ora arriva, da un’altra fonte, la conferma. Nel 2015, in provincia di Rimini, l’occupazione ha ripreso a crescere, con la creazione di 4 mila nuovi posti di lavoro: così gli occupati sono saliti da 135 a 139 mila, un dato che riporta le lancette al 2011, quando iniziò la discesa.

Posti di lavoro che sono stati creati nei servizi (+ 7 mila), […]

Rimini, dieci anni di economia. Tra passato e futuro. SINTESI

Di seguito una sintesi del volume, pubblicato in occasione del decennale del mensile TRE (TuttoRiminiEconomia).

Rimini: una demografia matura

Sicuramente per parlare di futuro non si può prescindere dall’aspetto demografico, cioè dalle persone. Questo è vero, in generale, per i paesi sviluppati, ma vale anche per la realtà locale. Perché la popolazione non ha uguali energie, vitalità, voglia di intraprendere, stile di consumo, necessità di servizi (pensiamo alla salute) a tutte le età. Con gli anni tante esigenze […]

Il risveglio del lavoro, merito delle donne

Dopo tre anni di caduta continua, osservare che in provincia di Rimini l’occupazione è finalmente migliorata, nel 2014, di mille unità, risalendo da 134 a 135 mila, apre le porte alla speranza che l’anno in corso, se i timidi segnali di ripresa (confermati dalle circa 800 imprese locali che hanno fatto domanda di assumere con gli sgravi concessi dal Governo) verranno confermati, possa andare ancora meglio.

Senza però dimenticare, questo è bene ricordarlo, che per tornare ai livelli del 2011, […]

L’anno (2015) che verrà

Per definire i compiti che ci attendono per l’anno che comincia bisogna compiere un breve ripasso dei fatti che ci siamo lasciati alle spalle. Il turismo, dopo una stagione piuttosto turbolenta da un punto di vista metereologico, probabilmente ha tenuto, (nei primi dieci mesi del 2014 gli arrivi sono leggermente migliorati anche se i pernottamenti stentano a tenere il passo), anche se già da diversi anni non segue il ritmo d’incremento dei viaggiatori internazionali. Le difficoltà del mercato russo, su […]

Garanzia giovani: praticamente un flop

di Mirco Paganelli

Ogni due giovani della Provincia di Rimini che lavorano ce n’è uno disoccupato. Sempre più laureati si sono rivolti ai Centri per l’impiego (Cpi) negli ultimi anni. Dal 2014 queste strutture si prendono in carico ancor di più le sorti della forza lavoro giovanile. A maggio è entrato in vigore “Garanzia giovani”, il piano europeo per ridurre il tasso di disoccupazione giovanile nell’Eurozona, che in Italia è del 46%, con punte del 60% nel Mezzogiorno. Con uno […]

Il lavoro è una emergenza anche per Rimini

“La perdurante carenza di nuove opportunità di impiego ha comportato un’ulteriore sostenuta crescita della disoccupazione di lunga durata. Dal 2008 al 2013 il numero di quanti cercano lavoro da almeno dodici mesi è più che raddoppiato e la loro incidenza sul totale dei disoccupati arriva al cinquantasei per cento….La situazione peggiora per chi è alla ricerca della prima occupazione: in questo caso l’incidenza di chi cerca lavoro da un anno e più arriva al settantadue per cento. Nel complesso, nell’ultimo […]

Precari: l’anello più debole

Questa lettera spiega molte cose (la difficoltà ad ottenere informazioni, le lungaggini della burocrazia, ecc.,) ma ne mette in evidenza una in particolare: che in questo paese milioni di lavoratori precari non godono di nessuna tutela di reddito. Ed evidenzia anche un paradosso: l’INPS che concede alle imprese la rateizzazione dei versamenti, quindi è una pratica perfettamente legale e molto diffusa in questo momento di crisi, poi la utilizza (perché se rateizzi un versamento lo puoi diluire nel tempo) per […]

Rimini: persi 5 mila posti di lavoro in un anno

Ogni tanto scoppia qualche caso (ultimo la crisi della ditta di scarpe Valleverde, poco prima la dichiarazione di fallimento di Aeradria, la società che gestisce l’aeroporto di Rimini, mentre i tavoli provinciali anti crisi attivati nel 2013 sono stati ben 55, 17 in più dell’anno prima) a ricordarci quanto il tema del lavoro sia diventato urgente e opprimente. Purtroppo le previsioni dicono che nemmeno per quest’anno ci saranno grossi miglioramenti, perché le imprese prima di fare nuove assunzioni vogliono vedere […]

Sempre meno occupati

In TRE di aprile, commentando le statistiche Istat sul lavoro in provincia di Rimini, dove gli occupati sembravano aumentati da 134mila del 2011 a 140mila nel 2012, avevamo parlato di miracoli delle statistiche, visto che la realtà nota va da tutt’altra parte.

C’è una correzione da fare, perché la stessa Istat ha da poco aggiornato i dati degli anni in questione, che ancora non includevano, per la provincia di Rimini, i 7 nuovi comuni dell’Alta Valmarecchia (in sintesi, i precedenti […]

RAPPORTO SULL’ECONOMIA DELLA PROVINCIA DI RIMINI 2012/2013

MERCATO DEL LAVORO

L’analisi sul mercato del lavoro viene realizzata con il contributo del “Centro Studi Politiche del lavoro e società locale” della Provincia di Rimini.

Di seguito si fornisce un primo dimensionamento dell’impatto che a livello locale ha avuto la recessione economica sul versante occupazionale, analizzando in particolare il ricorso agli ammortizzatori sociali, a partire dai dati del SILER (Sistema Informativo Lavoro Emilia-Romagna), integrati con quelli forniti dall’INPS.

Nel 2012, in provincia di Rimini, ci sono stati 63.538 avviati […]

Crescono solo le indennità di disoccupazione

Prima ci avevano detto che nel 2013 ci sarebbe stata un po’ di ripresa, adesso pare che nemmeno l’anno appena entrato sia quello buono. Senza voler entrare nel dettaglio delle politiche adottate dal Governo Monti, cui va il merito di aver parato l’emergenza e ridato all’Italia un po’ di prestigio internazionale, è però evidente che sul fronte interno il rigore e l’aumento continuo delle tasse (adesso anche la nuova Tares), che tra l’altro non stanno fermano la corsa del debito […]

Senza crescita non c’è via d’uscita

Tutto facilmente prevedibile. Se non c’è crescita (e siamo a – 2,5% del pil rispetto al 2011, tasso di disoccupazione all’11% pari a 2,8 milioni di persone senza lavoro) e il debito pubblico continua ad aumentare (da quando c’è il governo Monti, nonostante le manovre, il debito è salito da 1.897 a 1.996 miliardi di euro) è inevitabile che sia il deficit che il debito totale rispetto al Pil non faranno che peggiorare. Non ci vogliono dei gran tecnici, basta […]