"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Occupazione: cresce in Emilia, cala in Romagna

Se per l’intera regione Emilia Romagna la ripresa dell’occupazione, nel 2016, è una buona notizia, non accade la stessa cosa in Romagna dove, al contrario, di posti di lavoro continuano a diminuire, soprattutto a Forlì-Cesena e Ravenna, mentre una risalita è segnalata per Rimini. Il divario tra Emilia e Romagna, mascherato spesso dai valori totali, diventa ancora più marcato se come periodo di osservazione, in luogo dell’ultimo anno, si prendono gli ultimi sei anni (2010-2016). In questo arco di tempo […]

Le previsioni occupazionali del 1° trimestre 2017

Se, in termini di lavoro, il 2016 è andato bene per l’Emilia, che ha guadagnato 50 mila impieghi, ma meno per la Romagna, che ne ha perso invece 2 mila, vediamo ora cosa dicono le previsioni per il primo trimestre dell’anno in corso, stando all’ultima indagine Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro.

I numeri delle tre province della Romagna, visti nel loro complesso, dicono che le assunzioni (entrate) dovrebbero superare le dimissioni (uscite). Non è stato sempre così negli […]

Le politiche per il lavoro sono poco attive

Sottolineare quanto sia urgente, per la Romagna e per l’Italia intera, trovare soluzioni stabili al tema della mancanza di lavoro è quasi superfluo ripeterlo. I vecchi Centri per l’Impiego (CPI) ci sono ancora ma funzionano al minimo sindacale, qualcuno parla addirittura di “caos istituzionale”, in attesa che la nuova ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro) dispieghi tutti i sui effetti.

Dal sito dell’ANPAL (www.anpal.gov.it) leggiamo che nella seduta della Conferenza permanente Stato Regioni del 22 dicembre 2016, è […]

Rimini: con la crisi 5mila occupati in meno

L’oggetto dell’analisi è costituito dal lavoro dipendente privato non agricolo ufficiale, quello cioè che paga contributi Inps, fosse solo per un unico versamento durante l’anno. Non è tutto il lavoro, perché non comprende la componente irregolare, nel turismo più diffusa del manifatturiero, ma è una buona approssimazione dei cambiamenti in atto. Si tratta di lavoro vero, che non ha niente a che fare con i sondaggi.

Dal 2010 al 2015 (ultimo anno disponibile) i lavoratori e le lavoratrici con un […]

Elezioni amministrative: l’assenza del lavoro

In una città ci sono tanti problemi e situazioni da sistemare, per cui è comprensibile che nei programmi dei candidati a Sindaco ci si dilunghi un po’ su tutto.

Eppure anche in un contesto comunale, come sono le prossime elezioni amministrative, ci sono alcune priorità, molto sentite dai cittadini-votanti, che non si ritrovano nei programmi elettorali.

Mi riferisco al tema del LAVORO e delle IMPRESE che devono crearlo. Facciamo un breve riepilogo. Ufficialmente in provincia di Rimini ci sono 15 […]

Comune di Rimini: le politiche economiche nelle proposte dei candidati alle elezioni amministrative del 5 giugno 2016

In questo territorio c’è una emergenza e due criticità, tra loro strettamente collegati. L’emergenza si chiama disoccupazione: ufficialmente sono 15 mila i senza lavoro, ma in realtà, conteggiando scoraggiati, cassaintegrati e giovani che emigrano, molti di più. Il tasso di disoccupazione locale è costantemente, e non da oggi, un paio di punti sopra la media regionale. Il tasso di disoccupazione giovanile è al 24% (21% in Emilia Romagna) e per ogni 1500-1600 giovani residenti che si laureano ogni anno, la […]

Riprende il lavoro

Ne avevamo avuto segnali anticipatori commentando le assunzioni previste dall’indagine Excelsior per il primo trimestre di quest’anno, ed ora arriva, da un’altra fonte, la conferma. Nel 2015, in provincia di Rimini, l’occupazione ha ripreso a crescere, con la creazione di 4 mila nuovi posti di lavoro: così gli occupati sono saliti da 135 a 139 mila, un dato che riporta le lancette al 2011, quando iniziò la discesa.

Posti di lavoro che sono stati creati nei servizi (+ 7 mila), […]

Rimini: dove creare il lavoro che non c’è

La diminuzione, nel 2015, della cassa integrazione ordinaria, non è chiaro se per mancanza di domanda o di risorse messe a disposizione, è comunque una buona notizia, meno l’aumento di quella straordinaria, che in genere viene richiesta dalle imprese a rischio chiusura o ridimensionamento, cresciuta addirittura del trenta per cento. Sono quasi sei milioni di ore, che tradotte in posti di lavoro individuali, fanno più di tremila posti a rischio. Che andrebbero ad aggiungersi ai disoccupati ufficiali, che sono altri […]

Cercasi regia per un nuovo sviluppo

Con la pubblicazione, in occasione del decennale di TRE, del libro “Rimini, dieci anni di economia. Tra passato e futuro” abbiamo voluto fare un bilancio e contemporaneamente offrire spunti praticabili per un rilancio dello sviluppo locale. A partire dal riconoscimento che esiste un problema centrale anche in questo territorio, presente in tutti i comuni nessuno escluso, da cui bisogna partire. Il problema si chiama: LAVORO. Dieciasette mila senza lavoro ufficiali, che diventano ventisei mila considerando i cassaintegrati e gli scoraggiati, […]

Il lavoro continua a mancare, soprattutto per i laureati

Disattendendo un po’ le attese, nel terzo trimestre 2015, cioè tra luglio e settembre, stando agli ultimi dati diffusi dal Centro dell’Impiego (CPI) della provincia di Rimini, sono diminuiti, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sia gli avviamenti al lavoro (- 871) che gli avviati, cioè le persone che hanno trovato un lavoro (- 175). A mancare all’appello, dove cioè i cali sono stati più significativi, sono stati alberghi, ristorazione e altri servizi. Anche se in questo caso pare ci […]

Rimini, dieci anni di economia. Tra passato e futuro. SINTESI

Di seguito una sintesi del volume, pubblicato in occasione del decennale del mensile TRE (TuttoRiminiEconomia).

Rimini: una demografia matura

Sicuramente per parlare di futuro non si può prescindere dall’aspetto demografico, cioè dalle persone. Questo è vero, in generale, per i paesi sviluppati, ma vale anche per la realtà locale. Perché la popolazione non ha uguali energie, vitalità, voglia di intraprendere, stile di consumo, necessità di servizi (pensiamo alla salute) a tutte le età. Con gli anni tante esigenze […]

2015: un anno di transizione

Il clima, non solo meteorologico, sembra essersi fatto più mite. L’Italia economica lascerà, nel 2015, il segno negativo per una ripresina che dovrebbe avvicinarsi all’uno per cento. Non basta a recuperare il terreno perduto con la crisi, ma apre le porte alla speranza. Qualcosa di meglio è atteso per l’anno prossimo, anche se meno di Germania, Spagna e Gran Bretagna.

Non dissimile è stato l’andamento dell’economia dell’Emilia Romagna, che però sembra chiudere l’anno in corso con qualche decimo di punto […]