"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Il manifatturiero di Rimini e della Romagna

Un recente (maggio 2016) rapporto Prometeia sul made in Italy manifatturiero proiettato al 2020, dopo aver segnalato la perdita, tra il 2008 e il 2014, di 55 mila aziende sul piano nazionale e una variazione di fatturato, nello stesso periodo, positivo solo per le grandi aziende che stanno sopra i 50 milioni, mentre le piccole e le medie perdevano terreno, sottolinea alcune debolezze, oramai storiche, che riguardano: l’alta percentuale di imprenditori industriali con più di 64 anni ( 22% in […]

Nel mondo, tra i primi in manifattura

Per volume di fatturato l’Italia è l’ottavo Paese manifatturiero al mondo, dove è in testa la Cina, e il quarto in Europa, dopo Germania, Regno Unito e Francia. Per numero di imprese manifatturiere, ma si sa le nostre sono piccole, siamo invece dietro solo alla Cina (373 mila loro, 129 mila noi).

Ma è ancora più interessante scoprire che il numero delle società manifatturiere che hanno depositato brevetti posiziona l’Italia addirittura al terzo posto nel mondo, dopo Cina e Corea, […]

In Europa l’Emilia Romagna insegue l’innovazione

Per anni il costo del lavoro è stato additato come il maggiore ostacolo alla competitività delle merci e dei servizi italiani. Non era e non è così, ma una notizia ripetuta all’infinito entra nella testa delle persone fino a passare per “vera”. Un aggiornamento, al 2013, del costo del lavoro in Europa ce lo offre Eurostat, l’istituto di statistica dell’Unione Europea, il quale calcola che in Italia un’ora di lavoro costa alle imprese 28,1 euro, quando la media per i […]

Obbligati ad innovare: per Rimini un impegno maggiore

Facendo uguale a cento la produttività del lavoro (quanto valore si crea in un’ora di lavoro) dell’intera economia italiana nell’anno duemila, alla fine del 2011, cioè dopo più di un decennio, l’indice è migliorato di appena un punto, quando l’area euro (quindi a parità di condizioni monetarie) ha raggiunto quota 112, la Germania è andata ancora meglio e gli Stati Uniti sono arrivati a livello 122. Nel 2007-2008 la crisi c’è stata in tutti i Paesi, in molti la produttività […]

l’Italia un innovatore “moderato”

Tra i paesi innovatori, secondo l’Innovation Union Scoreboard 2011, pubblicato dalla Commissione Europea all’inizio del 2012, l’Italia, cioè il suo sistema di imprese e delle Istituzioni pubbliche dedite alla ricerca e all’innovazione, appartiene al gruppo degli “innovatori moderati”, con Polonia, Grecia, Ungheria, Spagna e altri, preceduto dagli “inseguitori dell’innovazione”, dove troviamo, tra gli altri, Francia, Olanda e Gran Bretagna, mentre tra i “leader dell’innovazione” incontriamo Finlandia, Germania, Danimarca e Svezia.

La classifica è il risultato della combinazione di una serie […]

Non c’è crisi per l’innovazione

Mentre siamo quotidianamente bombardati da notizie catastrofiche che danno l’idea che tutto vada di male in peggio, e c’è molto di vero, nondimeno ci sono anche segnali diversi che riaccendono la speranza. Abbiamo già scritto del record di esportazioni fatte registrare dalla provincia di Rimini nel 2011, questa volta ci occupiamo dell’innovazione che si fa strada nelle aziende e che è alla base di quella maggiore competitività necessaria per aprire nuovi mercati estri.

Stiamo parlando di brevetti, invenzioni e marchi, […]

Cervelli in fuga dal “Belpaese”

di Domenico Chiericozzi

Nel contesto internazionale si dice brain drain. In italiano, fuga di cervelli. La questione, insieme al tema più generale della precarietà del lavoro per i giovani neolaureati e neodottorati, è stata al centro di un dibattito giovedì scorso, il terzo dei quattro incontri della rassegna Guardando al mio futuro organizzata dal Centro Universitario Diocesano “Igino Righetti” di Rimini. Al seminario “Precarietà e fuga dei cervelli” sono intervenuti il presidente del Polo Scientifico Didattico di Rimini prof. […]

Rimini non è un territorio ad alta tecnologia

Tra i 34 sistemi locali di alta tecnologia selezionati dal Rapporto di Artimino (dal nome di una località vicino Prato) sullo sviluppo locale 2010, dedicato a Le città dell’innovazione, compare Parma, Bologna, Mirandola e Carpi (provincia di Modena), insieme a Lodi, Ivrea ed Ascoli Piceno, per citarne solo alcune, ma non Rimini.

Cosa sono i sistemi locali di alta tecnologia ? Sono luoghi molto dinamici dove si concentra il 60% degli addetti all’alta tecnologia italiana, cresciuti del 29% nel […]

Ricerca e innovazione: Rimini migliora, ma è sempre indietro

Dal nostro viaggio mensile tra le imprese del territorio emerge chiaramente come le aziende che stanno reagendo meglio alla crisi, e cominciano ad intravedere i primi segnali di fuoriuscita, qualche volta tornando ad assumere, sono quelle che non hanno smesso di investire, innovare, fare prodotti di qualità, andare alla ricerca di nuovi mercati, anche molto lontano da casa.

E’ pur vero che l’innovazione in tante piccole e medie imprese, che da noi sono la stragrande maggioranza, è incrementale, fatta […]