"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Spiragli di ottimismo

Per un lavoro che sarà interamente dedicato alle donne nell’economia locale, che sto svolgendo per conto delle ACLI e di cui parleremo più avanti, mi è capitato di intervistare diverse imprenditrici. Ne ho ricavato un piccolo spaccato della realtà locale di oggi, che risente del clima di incertezza generale, non senza però qualche spiraglio di ottimismo per il futuro.

E’ vero, ne ho avuto conferma da più aziende, di settori produttivi diversi, che il clima di incertezza, internazionale e nazionale, […]

Una Romagna corpo unico

Intervista a Paolo Maggioli, Presidente Confindustria Romagna

 

Quest’anno ricorre il decennale della crisi economica più devastante, scoppiata nel 2008, per l’economia mondiale, dopo quella del 1929. L’Italia e la Romagna non ne sono rimaste immuni, ed ancora stentano a tornare ai livelli di partenza. Sicuramente ci sono cause nazionali, ma anche locali. Le imprese diminuiscono, in particolare quelle giovanili, la creazione di ricchezza è stagnate e l’occupazione cala. Che spiegazione da Confindustria Romagna e cosa propone per recuperare e […]

2008-2018: la Romagna a dieci anni dalla crisi

Festeggiare un decennale infausto forse non è il caso, ma fare il punto sugli esiti, a dieci anni da una caduta planetaria, non solo è utile, ma necessario. Purtroppo l’economia italiana è l’unica, in Europa, insieme alla Grecia, a non essere ancora tornata sui livelli di dieci anni fa. Il Pil, infatti, è ancora sotto di cinque punti. E quello pro capite addirittura è sotto il livello raggiunto alla data (2002) dell’introduzione dell’euro, mentre è cresciuto, tra gli altri, in […]

Il lavoro che verrà

Certo, suona ben strano che l’Italia, compreso Rimini, abbia dei tassi di disoccupazione piuttosto elevati e poi leggere di aziende che non trovano personale (secondo Confindustria, in Emilia Romagna mancherebbero 90 mila tecnici da qui al 2022), dal turismo all’industria, anche se per motivi non sempre coincidenti.

Più allarmante, anche perché stona con le carenze di cui sopra, è la fuga all’estero dei nostri cervelli. Secondo il consorzio universitario AlmaLaurea, che ha il monitoraggio della fine che fanno i laureati […]

Entroterra Romagna: intervista a Giorgio Ciotti, Sindaco di Morciano di Romagna

Il territorio pede-collinare è sempre più in difficoltà L’Emilia Romagna è tra le regioni a maggiore sviluppo in Italia, ma la Romagna, stando al valore aggiunto per occupato, calcolato dall’Istat, è più indietro dell’Emilia. Produce cioè meno ricchezza. Questo ha conseguenze sui salari e sulle pensioni, che sono anche loro più bassi. Come commenta questi esiti e quali sono, a suo giudizio, la possibili cause ?

Dai dati Istat appare evidente che laddove l’industria e il manifatturiero è più sviluppato […]

Entroterra Romagna: intervista a Filippo Giovannini, Sindaco di Savignano sul Rubicone

di Alessandro Notarnicola

Coesione per crescere di più

Non ha dubbi il sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini, “al territorio romagnolo serve maggiore coesione” anche perché, afferma, “le potenzialità ci sono tutte e a custodirle sono le imprese locali e la grande macchina del turismo”. Nel contesto di una Romagna che in termini di indotto economico si posiziona un passo più dietro rispetto all’Emilia, il Rubicone rappresenta un’area in crescita. Un dato dovuto al settore manifatturiero e […]

Entroterra Romagna: l’industria da più valore all’economia

In questa terza puntata dedicata all’economia dei territori, continuiamo il nostro viaggio nel’entroterra riminese e cesenate. Nello specifico in alcuni comuni della Valconca (Rimini) e dell’area a Sud di Cesena, tra questa e Rimini.

Perché se nessun luogo è un’isola, lo sono ancora meno i nostri comuni interni, a volte molto piccoli, che con maggiore o minore intensità finiscono per gravitare intorno ai capoluoghi più vicini. Della cui economia necessariamente risentono.

Sistemi economici, quelli dei capoluoghi della Romagna, cioè Forlì, […]

Entroterra Romagna: l’industria ha una marcia in più

Nel numero di settembre di TRE abbiamo documentato, prendendo spunto da nuove informazioni sull’economia comunale messe a disposizione dall’Istituto nazionale di statistica (Istat), di come i sistemi economici dei capoluoghi della Romagna, Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini, producessero meno valore aggiunto per addetto degli equivalenti emiliani, allontanandosi ancora di più da Milano, che rappresenta il massimo nazionale.

Dicendo anche, che questa differenza non è senza ricadute sugli stipendi, quindi sulle pensioni, entrambi mediamente più bassi.

Una differenza che non nasce […]

Le disuguaglienze territoriali

Da qualche numero stiamo trattando delle disuguaglianze territoriali nella produzione di ricchezza, che poi a cascata si traducono in salari e pensioni più basse, perché non si può redistribuire quello che non si è creato, salvo prenderlo da qualche altra parte.

Un fenomeno, questo delle differenze tra le maggiori città e tanti comuni del nostro entroterra, cui raramente si presta l’attenzione che meriterebbe, ma che può essere gravido di conseguenze, anche da un punto di vista politico.

Alcuni studiosi come […]

Romagna a minor valore. Intervista a Paolo Lucchi, Sindaco di Cesena

di Alesandro Notarnicola

Forlì-Cesena e Rimini si contano 4.859 imprese giovanili attive, che costituiscono il 6,8% del totale delle imprese attive (7,1% in regione e 9,3% a livello nazionale). Nel confronto con il 30 giugno 2017, si riscontra una diminuzione delle imprese giovanili dell’1,7%, che, se da un lato è superiore al calo delle imprese totali attive (-0,4%), dall’altro è inferiore alla variazione negativa sia regionale (-3,5%) che nazionale (-2,9%). Una diminuzione che risulta essere la più bassa dal 2013 […]

Romagna a minor valore. Intervista ad Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini

L’Emilia Romagna è tra le regioni a maggiore sviluppo in Italia, ma la Romagna, stando ai numeri sulla creazione di valore dell’Istat, con conseguenze su salari, reddito familiare e pensioni, resta un po’ indietro. Come commenta questi esiti e quali sono la possibili cause ?

Diciamo che le cause possono essere molteplici, partendo però da un dato statistico consolidato: storicamente, dal boom economico in poi, il dato della Romagna è sempre stato più basso di quello dell’Emilia. E’ chiaro che […]

Romagna: dove l’economia produce meno ricchezza

Raramente, anche per mancanza di informazioni, si riesce ad entrare nei dettagli dell’economia dei comuni, che in Italia sono più di otto mila. Da quest’anno l’Istat ha cominciato ad elaborare e diffondere i primi dati che rendono un po’ meno indecifrabile le realtà locali.

Il primo di questi dati riguarda la produzione di valore per addetto, cioè la produttività, dei sistemi produttivi locali, fatti di imprese che producono beni e servizi, e da cui discende l’importo delle retribuzioni, che sono […]