"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Donne in cerca di parità

Le donne, come è noto, sono la maggioranza della popolazione, ma non sono la maggioranza nel lavoro. Per restare in provincia di Rimini, su 140 mila occupati, le donne sono 63 mila, cioè il 45 per cento. Paradossalmente la crisi, scoppiata nel 2008, ha fatto bene al lavoro femminile: infatti, a lavorare, nel 2008, erano 57 mila (6 mila in meno) e rappresentavano il 43 per cento del totale (2 punti percentuali in meno).

Questo è accaduto in un periodo […]

Imprese in cerca di personale

Se l’occupazione è il problema dell’Italia, in particolare per i giovani, in provincia di Rimini lo è ancora di più. Perché, come abbiamo più volte scritto, questo territorio ha permanentemente, rispetto alla media regionale, un tasso di occupazione più basso (di cinque punti percentuali, che diventano sei per le donne) e per contrasto un tasso di disoccupazione maggiore (di due punti).

A questa situazione va aggiunto, per completare il quadro, il basso assorbimento di laureati, particolarmente nel turismo, e salari […]

Lavoro: il vento dell’Est

Come molti sapranno la storica fabbrica di scarpe “Valleverde”, nata a Coriano nel 1970 e che nei momenti migliori dava lavoro a più di duecento persone, ha annunciato la definitiva chiusura. Il perché lo spiega molto bene la lettera di licenziamento che hanno ricevuto gli ultimi, una trentina, dipendenti rimasti: l’azienda si dedica prevalentemente ad attività commerciale e solo per una piccola frazione a quella produttiva. “L’attività commerciale consiste nell’acquisto della calzatura da uomo e da donna, prodotte soprattutto nei […]

Romagna: il lavoro va meglio, ma non troppo

Indicato dal Presidente della Repubblica nel messaggio di fine anno come una priorità, e sicuramente lo è, il lavoro sta dando, anche in Romagna, dei segnali di risveglio. Positivi ma certamente non sufficienti. Nelle tre province della Romagna, dal 2014 (prima dell’ultima riforma del lavoro denominata jobs act, entrata in vigore nel marzo 2015) a fine 2016, i lavoratori dipendenti in imprese private, non agricole, con versamenti Inps sono cresciuti di 7,5 mila unità, di cui più di 3 mila […]

Istruzione : l’Italia e gli altri

Quante volte sentiamo dire che le nostre scuole, di ogni ordine e grado, non formano i profili giusti per le aziende. Che cioè tra necessità delle imprese e formazione non sempre c’è raccordo. Capita in Italia, ma succede anche in Romagna, dove all’incirca una assunzione su cinque è di difficile reperimento. A volte effettivamente manca il profilo richiesto, anche perché il lavoro cambia, però spesso sono anche le aziende ad essere poco attrattive, economicamente e contrattualmente (vedi la prevalenza, nelle […]

Per il 2018: un buon lavoro

Sul dibattito che si è aperto dopo la diffusione dei dati nazionali sul lavoro, dato in ripresa ma con la stragrande maggioranza dei nuovi contratti a termine, quindi ancora distanti da quella stabilità annunciata e da tanti auspicata (va comunque ricordato che su 18 milioni di occupati dipendenti, i contratti a termine sono 3 milioni), qualche parola va spesa anche per la situazione lavorativa della Romagna.

I dati dell’ultimo anno non sono ancora noti e stando a quelli 2016 la […]

Il lavoro irregolare in Romagna

In uno scenario in cui l’occupazione riprende ma non dappertutto allo stesso modo, si inseriscono i controlli sul lavoro effettuati dagli ispettori del Ministero del lavoro, compresi i nuclei dei Carabinieri, dall’Inps e dall’Inail, che nel 2016 hanno portato allo scoperto parecchie situazioni di irregolarità. Stando agli accertamenti eseguiti sono state segnalate violazioni di qualche norma nel 69 per cento dei casi in provincia di Forlì-Cesena, nel 68 per cento a Ravenna e nel 61 per cento a Rimini, quando […]

Il lavoro che è stato e quello che verrà

Leggere, dall’ultimo rapporto regionale sul mercato del lavoro di Rimini che nel 2008, ad inizio crisi, erano stati attivati 92 mila contratti di lavoro dipendenti, quando a fine 2016 il loro numero si ferma a 76 mila, cioè 16 mila in meno, non è proprio una notizia esaltante, anche se al netto delle cessazioni il bilancio (saldo) degli ultimi due anni è tornato positivo. In altri termini, dopo cinque anni consecutivi di saldo negativo, le assunzioni sono tornate, nel 2015 […]

Il lavoro 4.0 nell’industria e nei servizi

Che cos’è industria 4.0

Premesso che il numero 4 sta per quarta rivoluzione industriale (dopo la prima del XVIII secolo che introdusse il telaio meccanico, la seconda d’inizio XIX secolo con l’avvento dell’elettricità e la produzione di massa, infine la terza, a metà XX secolo, collegata all’introduzione dell’informatica), per Industria 4.0 si intende l’applicazione di internet delle cose (IoT l’acronimo inglese) nella produzione industriale e nei servizi. Internet delle cose vuol dire far interagire tra loro, tramite sensori, parti […]

Occupazione: cresce in Emilia, cala in Romagna

Se per l’intera regione Emilia Romagna la ripresa dell’occupazione, nel 2016, è una buona notizia, non accade la stessa cosa in Romagna dove, al contrario, di posti di lavoro continuano a diminuire, soprattutto a Forlì-Cesena e Ravenna, mentre una risalita è segnalata per Rimini. Il divario tra Emilia e Romagna, mascherato spesso dai valori totali, diventa ancora più marcato se come periodo di osservazione, in luogo dell’ultimo anno, si prendono gli ultimi sei anni (2010-2016). In questo arco di tempo […]

Le previsioni occupazionali del 1° trimestre 2017

Se, in termini di lavoro, il 2016 è andato bene per l’Emilia, che ha guadagnato 50 mila impieghi, ma meno per la Romagna, che ne ha perso invece 2 mila, vediamo ora cosa dicono le previsioni per il primo trimestre dell’anno in corso, stando all’ultima indagine Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro.

I numeri delle tre province della Romagna, visti nel loro complesso, dicono che le assunzioni (entrate) dovrebbero superare le dimissioni (uscite). Non è stato sempre così negli […]

Le politiche per il lavoro sono poco attive

Sottolineare quanto sia urgente, per la Romagna e per l’Italia intera, trovare soluzioni stabili al tema della mancanza di lavoro è quasi superfluo ripeterlo. I vecchi Centri per l’Impiego (CPI) ci sono ancora ma funzionano al minimo sindacale, qualcuno parla addirittura di “caos istituzionale”, in attesa che la nuova ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro) dispieghi tutti i sui effetti.

Dal sito dell’ANPAL (www.anpal.gov.it) leggiamo che nella seduta della Conferenza permanente Stato Regioni del 22 dicembre 2016, è […]