"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Pensioni d’Italia e d’Europa

La discussione sulle pensioni si è riaccesa dopo la “minaccia” governativa, come conseguenza dell’applicazione di leggi passate, di innalzare l’età richiesta per andare in pensione, visto che la speranza di vita sta crescendo (quest’ultima sicuramente una buona notizia).

Le pensioni, in una società che diventa sempre più anziana, sono un argomento sensibile e la polemica sale di tono, ma troppo spesso ci guardiamo l’ombelico e dimentichiamo cosa capita nel resto del mondo, a partire dall’Europa, di cui facciamo parte. I […]

Sorpresa: i pensionati diminuiscono !

Contrariamente a tutte le attese, secondo i dati forniti dall’Inps, dal 2012 al 2016, il totale dei pensionati, in Italia, non è aumentato, bensì è sceso da 16,6 a 16,1 milioni. Ed è successo la stessa cosa anche per il numero delle pensioni, che sono diminuite da 23,5 a 22,9 milioni (meno 600 mila). L’allungamento dei tempi per andare in pensione sicuramente ha avuto il suo peso.

La stessa cosa è avvenuta nelle tre province della Romagna, dove i pensionati […]

Vita da provincia: le distanze che pesano in Romagna

Le classifiche sulla qualità della vita, di ogni fine anno, nelle province sono sempre opinabili, perché basta cambiare un paio di indicatori per salire o scendere, al pari di un giro sulle montagne russe. Ma se dalle classifiche estraiamo i numeri veri su cui le classifiche sono costruite, l’opinabilità si riduce di molto ed emerge la realtà vera, con cui sarebbe utile misurarsi.

Per esempio fa una certa impressione scoprire, nel caso fosse sfuggito, che il valore aggiunto pro capite […]

Le precarie pensioni della gestione separata Inps

di Mauro Bianchi

La gestione separata Inps è un fondo pensionistico nato nel 1995 con la Legge 335/95, conosciuta anche come riforma Dini. Il fondo viene finanziato con i contributi previdenziali obbligatori dei lavoratori assicurati con l’obiettivo di garantire un sistema previdenziale anche per i lavoratori fino a quel momento esclusi.

Al fondo vengono iscritti i lavoratori autonomi che non versano in nessuna cassa professionale. La gestione separata accoglie, attualmente, quasi un milione di posizioni attive, di cui 350 mila […]

Pensioni: Rimini la più povera in Emilia Romagna

di Mauro Bianchi

E’ un paese per vecchi. Richiamando il titolo di uno dei film più famosi degli ultimi anni dei fratelli Cohen, Rimini è una terra ormai sempre più dai “capelli grigi”. Il progressivo invecchiamento della popolazione, in questa provincia come nel resto dell’Emilia Romagna e dell’Italia, non è una novità. Così come non è una novità tutto ciò che ne consegue, dal punto di vista socio-assistenziale ed economico, quando ci si trova a fare i conti con una […]

Pensionati: se potessi avere 1000 euro al mese

di Laura Carboni Prelati

Nuovo anno. Lo scenario che si presenta per il 2013, tra dubbi e incertezze economiche, è tutt’altro che roseo. Tutte le fasce sociali, specialmente quelle più deboli, stanno pagando sulla propria pelle misure di rigore e drastici provvedimenti presi dal Governo per sanare i conti dello Stato. E gli anziani, invece di essere tutelati, ancora una volta stanno pagando il prezzo più alto. Ecco cosa dice Mario sedendosi davanti al calore della stufa in una piovosa […]

Costo ed età delle pensioni italiane

Se è vero che la stragrande maggioranza delle 24 milioni circa di pensioni italiane, di cui una su cinque di tipo assistenziale o indennitario, non supera i mille euro al mese (come testimonia l’importo medio annuale di poco superiore a 10 mila euro), è altrettanto noto che la spesa pensionistica complessiva ha superato, nel 2009, il 16 per cento del Pil (la ricchezza prodotta ogni anno da un paese), rappresentando la quota più alta in Europa, dove la media della […]

La spesa sociale dell’Italia è in linea con l’Europa

Nel dibattito in corso sulla manovra finanziaria necessaria per rimettere a posto i conti pubblici, il Governo, direttamente o indirettamente, sta accreditando l’idea che la spesa sociale dell’Italia sia troppo alta, quindi bisogna tagliare. In un altro articolo sulla salute abbiamo già dimostrato che le cose non stanno così, fatto salvo ovviamente l’eliminazione degli sprechi, e la stessa cosa si può dire per la spesa sociale in generale.

Secondo Key Figure 2011 di Eurostat, l’ufficio statistico dell’Europa, l’Italia […]