"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Il lavoro irregolare in Romagna

In uno scenario in cui l’occupazione riprende ma non dappertutto allo stesso modo, si inseriscono i controlli sul lavoro effettuati dagli ispettori del Ministero del lavoro, compresi i nuclei dei Carabinieri, dall’Inps e dall’Inail, che nel 2016 hanno portato allo scoperto parecchie situazioni di irregolarità. Stando agli accertamenti eseguiti sono state segnalate violazioni di qualche norma nel 69 per cento dei casi in provincia di Forlì-Cesena, nel 68 per cento a Ravenna e nel 61 per cento a Rimini, quando […]

Il lavoro che è stato e quello che verrà

Leggere, dall’ultimo rapporto regionale sul mercato del lavoro di Rimini che nel 2008, ad inizio crisi, erano stati attivati 92 mila contratti di lavoro dipendenti, quando a fine 2016 il loro numero si ferma a 76 mila, cioè 16 mila in meno, non è proprio una notizia esaltante, anche se al netto delle cessazioni il bilancio (saldo) degli ultimi due anni è tornato positivo. In altri termini, dopo cinque anni consecutivi di saldo negativo, le assunzioni sono tornate, nel 2015 […]

La caduta delle imprese di Romagna

Nel primo trimestre 2017 in Romagna (Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna) erano attive 106.209 imprese, 7.855 in meno rispetto al 2010, quando la crisi comincia a far sentire tutti i suoi effetti.

Una discesa che non si è arrestata nemmeno nel 2016, nonostante la leggera ripresa dell’economia in atto. Con una stima prudente di tre addetti per impresa chiusa, stiamo parlando della perdita, solo in Romagna, di almeno 24 mila posti di lavoro. Numero ben superiore ai tremila occupati in meno […]

Considerazione sull’economia della Romagna

Parafrasando le considerazioni di fine maggio del Governatore della Banca d’Italia proviamo anche noi a tracciare un bilancio del recente passato e del futuro prossimo dell’economia della Romagna.

Ovviamente non è indifferente il contesto nazionale in cui province e regioni si muovono, che è il seguente: ancora oggi nel nostro paese la ricchezza prodotta è inferiore di oltre sette punti il livello del 2008, quando scoppiò la crisi, mentre il resto dell’area euro è cinque sopra. Bankitalia prevede che, come […]

Il turismo guardando al 2030

Per scrivere del nostro turismo, bisogna prima prendere visione del contesto in cui si inserisce, perché solo così si riuscirà a comprendere se stiamo andando più o meno bene. A fine 2016 i viaggiatori del mondo che avranno passato almeno una notte in albergo sono prossimi a 1,2 miliardi, di cui poco più della metà in Europa. Nel 2030 ne sono previsti 1,8 miliardi, con una crescita annuale media tra il 4-5 per cento. In questo scenario le destinazioni emergenti […]

Le previsioni occupazionali del 1° trimestre 2017

Se, in termini di lavoro, il 2016 è andato bene per l’Emilia, che ha guadagnato 50 mila impieghi, ma meno per la Romagna, che ne ha perso invece 2 mila, vediamo ora cosa dicono le previsioni per il primo trimestre dell’anno in corso, stando all’ultima indagine Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro.

I numeri delle tre province della Romagna, visti nel loro complesso, dicono che le assunzioni (entrate) dovrebbero superare le dimissioni (uscite). Non è stato sempre così negli […]

Romagna e industria 4.0

Emilia Romagna: una Regione “innovatrice moderata”

Stando al rapporto 2016 della Commissione Europea sull’innovazione nelle Regioni (Regional Innovation Scoreboard 2016) l’Emilia Romagna era e resta una “innovatrice moderata”, con un declino dell’indice negli ultimi due anni (in linea col resto d’Europa).

Per intenderci, nella graduatoria delle 214 Regioni d’Europa per capacità d’innovare, il gruppo degli innovatori moderati viene al terzo posto, dopo gli “innovatori leader” (tipo Stuttgart, Freiburg, Berlin e altri per la Germania) e gli “innovatori forti” (Hannover in […]

Province: se questa è la riforma

di Mirco Paganelli

Molto rumore per nulla. C’è da citare Shakespeare nel raccontare la storia della cancellazione delle province, perché capire quanto questa eccezionale operazione sia effettivamente convenuta al cittadino è cosa assai ardua. Sia sul piano algebrico che politico. Venduta dai governi Monti, Letta e Renzi come una soluzione per far risparmiare denari allo Stato (ergo ai contribuenti), a due anni dall’entrata in vigore della legge Delrio la situazione non si è ancora assestata. Come abbiamo più volte ribadito, […]

Il valore aggiunto non è nel reddito (dichiarato)

La storia viene da lontano e non accenna a ridimensionarsi: stiamo parlando della discrepanza persistente tra la capacità di produrre ricchezza (valore aggiunto) delle province dell’Emilia Romagna, Rimini compreso, e gli importi che compaiono nelle dichiarazioni dei redditi.

Materia in cui la Romagna pare presentare una propensione particolare: infatti è nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini dove la distanza tra valore aggiunto e dichiarazione dei redditi si fa più evidente.

I dati che si riferiscono al 2014 sono illuminanti: […]

Soldi pubblici, alla Romagna solo le briciole

di Alessandra Leardini

Riusciranno, Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna, a combattere meglio il “centralismo emiliano” una volta unite? Di certo, quello che fino ad oggi è arrivato, dalla giunta regionale, alle tre province romagnole, sono solo briciole se paragonate al totale. “Di tutti i finanziamenti regionali e di tutti i fondi europei e nazionali che passano attraverso la Regione, negli ultimi anni alla Romagna è arrivata una media inferiore al 10%”. Numeri che parlano da soli quelli illustrati da Bonfiglio Mariotti […]

Dossier Romagna: più sofferenti le imprese riminesi

di Mauro Bianchi

Nel 2010 il sistema delle imprese emiliano-romagnole aveva registrato una debole ripresa, ma già nella seconda metà del 2011 l’economia regionale ha nuovamente rallentato, riflettendo il calo della domanda interna e di quella mondiale. Sulla domanda interna, specie sugli investimenti, hanno pesato l’incertezza sull’evoluzione del quadro congiunturale, gli effetti delle manovre di consolidamento della finanza pubblica e le difficoltà di accesso al credito, anche in relazione all’acuirsi della crisi dei debiti sovrani. L’attività economica ha tratto sostegno […]

Romagna: una provincia unica

La fine delle Province che non raggiungono una certa dimensione (350 mila abitanti e 2.500 km2 di territorio: non uno, ma entrambi i criteri) sembra vicina, ma per la definitiva certificazione si dovrà attendere. Perché a parole, in epoca di tagli alle spese, sono tutti d’accordo, poi però scatta, in verità non nei cittadini comuni ma in altro personale forse timoroso di perdere qualche opportunità, la reazione che la “mia provincia non si tocca”, figlia dell’altro approccio tipico quando c’è […]