"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Titanka: giovani, appassionati e social

di Rita Celli

Tre ragazzi giovanissimi, di appena vent’anni, decidono di aprire nel 2001 una web agency. Diventerà poi una delle più importanti della regione Emilia Romagna e d’Italia. E’ la storia di Titanka! Spa, che ancora oggi è in evoluzione continua e che, nonostante il periodo difficile a livello economico, dona lavoro a oltre 55 dipendenti, per un’età media di 30 anni.

Ma com’è nata l’idea di realizzare un’impresa simile? Lo abbiamo chiesto a Enrico Pozzi, direttore commerciale del gruppo.

“Un appassionato del mondo digital, un altro che studiava informatica e il terzo (io) che lavoravo già nel mondo commerciale e pubblicitario, hanno deciso di unirsi e realizzare un gruppo che potesse dare dei servizi nuovi alle aziende. Nel mondo del web. Siamo nati negli anni in cui venne lanciato Google, che poi ha rivoluzionato il sistema di comunicazione a livello mondiale, attraverso internet. Siamo partiti specializzandoci nel settore turistico. Realizzavamo siti internet per strutture ricettive, e anche dei portali (giornali on line) in cui inserivamo i banner pubblicitari di alberghi e hotel. Partire nel 2001 è stata davvero una scelta coraggiosa. Il mondo del web non era così conosciuto come oggi. Nel corso di oltre 12 anni di carriera, ci siamo occupati, e continuiamo a farlo, di servizi, ma anche di consulenza web, realizzando siti e soluzione di web marketing, progettando strumenti avanzati per la gestione di attività promozionali online”.

Quale altro cambiamento c’è stato?

“Nel nostro lavoro l’evoluzione è continua. Nel 2005 sono nati i social network (pensiamo a Facebook, per citarne uno tra i più famosi). Attraverso i social gli utenti web sono divenuti fondamentali per la reputazione delle aziende, perché con le loro opinioni sono in grado di influenzare le scelte di tantissimi altri consumatori. L’avvento dei social, insieme a tutto quello che viene chiamato web 2.0, ha cambiato notevolmente il nostro modo di realizzare servizi. Ora non siamo più una società, ma un gruppo di più società, specializzate in vari settori: i social (fra i nostri clienti, importanti brand nazionali), la conservazione dei dati, la gestione dei server, e ci stiamo muovendo anche sul mercato dei campeggi, con siti specifici e canali privilegiati. Pensiamo che sia un campo importante. Accanto naturalmente alla creazione di centinaia di siti internet per le aziende più svariate”.

Oggi quanti siete?

“Cinquantacinque persone, per oltre il 50% con un’età media di 30 anni. Non tutti della zona, ma molti provenienti da altre regioni d’Italia”.

Perchè?

“Abbiamo grosse difficoltà a reperire personale specializzato in loco, perché non esistono scuole specifiche o corsi professionali adatti e di livello. I nostri dipendenti provengono da Lombardia, Umbria, Marche, Veneto e Piemonte. Spesso ci è capitato di acquisire degli autodidatti, appassionati di informatica, che hanno avuto formazione specifica all’interno dell’azienda. Ragazzi entrati come stagisti nel 2002 – 2003, oggi ricoprono ruoli decisamente importanti e di altissima responsabilità”.

La scelta di puntare sui giovani come è avvenuta?

“E’ una scelta obbligata. Un ragazzo di 20/30 anni ha molta più dimestichezza con il mondo del web e del digital. Rispetto a persone di 40 o 50 anni”.

Siete sempre alla ricerca di personale?

“Sì, sempre”.

Quante persone, oggi, vi chiedono lavoro?

“Mediamente ci arrivano due nuovi curriculum al giorno. Ma pochi con competenze specifiche nel settore che ci interessa, purtroppo”.

Quale?

“Principalmente programmatori Php, webmaster e web designer”.

Perchè ancora non esistono corsi specifici o scuole incentrate sul mondo del web?

“Il mercato di richiesta è vastissimo, ma corsi per diventare degli esperti del settore del mondo della comunicazione online, di un certo livello, non ci sono. Per questo abbiamo deciso di farlo noi. Si chiama ‘Be-Wizard!’ e quest’anno è giunto alla quinta edizione. Tra i protagonisti della due-giorni, in programma al Palacongressi di Rimini i primi di marzo, ci sono i ‘guru’ mondiali del web: esperti di Google, Facebook, Groupon, Shinystat. Tutte realtà fondamentali per lo sviluppo del web marketing. Una bella vetrina anche a livello internazionale, che si rivolge a piccole medie imprese, freelance e altre web agencies come noi, per scoprire i segreti del mestiere e promuoversi”.

Qual è la filosofia della vostra azienda, così giovane e dinamica?

“E’ costruita sulla persona. Noi tre fondatori siamo nati con dei ruoli operativi, che non abbiamo mai abbandonato e continuiamo a svolgere ancora adesso. Trasmettiamo ogni giorno questa cosa a chi lavora con noi. L’intento è rendere partecipi tutti del lavoro che si va a fare. Abbiamo una dirigenza autorevole e non autoritaria. Per noi è importante avere un ambiente di lavoro piacevole e pieno di idee perché offriamo servizi e soluzioni innovative, ideate su misura per ogni cliente.”

Che tipo di clienti avete?

“Di tutti i tipi. Da aziende riminesi, a brand internazionali. Di tutti i settori”.

Questo periodo di crisi economica ha condizionato il vostro lavoro?

“Certo, il periodo non è dei migliori. E’ anche vero che se si vuole essere imprenditori, oggi come oggi, la cosa che più deve smuovere gli animi è la passione per il proprio lavoro.

Del resto i problemi economici non possono essere cambiati dalla singola azienda, ci dobbiamo adattare alla situazione e gestirla attraverso strategie da mettere in campo giorno per giorno. Noi andiamo avanti con tenacia e voglia di fare, di inventare servizi nuovi. Siamo in continua evoluzione e come una squadra ci stiamo tutti impegnando tantissimo”.

La vostra porta quindi resta aperta a nuove assunzioni?

“Sì, ci servono persone specializzate, giovani, volenterose, appassionate e pronte a mettersi in gioco”.

 

Forum chiuso.