"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

Maggio: 2020
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Rifiuti: nel 2012 gli aumenti, nel 2013 la Tares

di Laura Carboni Prelati

Andrea beve un succo di frutta, Silvia pota gerani e oleandri sul balcone, Luca cambia una lampadina, Sara sostituisce la batteria dell’auto, Paolo acquista il toner… Ogni giorno, immancabilmente, ognuno di noi, consuma beni materiali che, direttamente o indirettamente, si trasformano in uno o più rifiuti di varia natura. E’il cerchio che si chiude; l’inarrestabile ciclo della società dei consumi che produce beni che diventano rifiuti.

Ma cos’è un rifiuto? E’ un materiale di qualsiasi natura […]

Romagna: una provincia unica

La fine delle Province che non raggiungono una certa dimensione (350 mila abitanti e 2.500 km2 di territorio: non uno, ma entrambi i criteri) sembra vicina, ma per la definitiva certificazione si dovrà attendere. Perché a parole, in epoca di tagli alle spese, sono tutti d’accordo, poi però scatta, in verità non nei cittadini comuni ma in altro personale forse timoroso di perdere qualche opportunità, la reazione che la “mia provincia non si tocca”, figlia dell’altro approccio tipico quando c’è […]

Provincia della Romagna: una sfida intelligente

In Germania, che oggi va tanto di moda prendere come esempio di Paese virtuoso, con qualche merito, bisogna riconoscerlo, si lavora meno ore che in Italia, ma in compenso la produzione per ora lavorata è molto al di sopra della nostra, di conseguenza anche la ricchezza pro capite, a cominciare dagli stipendi. Com’è possibile ? Semplice. In Germania il Governo ha un politica industriale, ha investito di più in ricerca, innovazione e nuove tecnologie. L’Italia invece ha investito soprattutto negli […]

Crisi: anche i comuni s’ingegnano

di Lucia Renati

Va bene, le risorse sono quello che sono, i comuni devono fare i conti con i tagli del governo, che non consentono particolari slanci riguardo ad investimenti o simili, ma gli amministratori sono anche chiamati a mettere a frutto la propria “creatività” imprenditoriale, proprio in periodi come questo. Allora, fermo restando che “non si fanno le nozze coi fichi secchi”, come contributo per superare questo particolare momento di difficoltà, cosa fanno o hanno intenzione di fare […]