"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Turismo da numeri

Le statistiche dovrebbero servire a dare conto dell’andamento di un fenomeno, in questo caso una stagione turistica, ed orientare le scelte future degli operatori, pubblici e privati. Ma cosa succede quando i numeri divergono e non di poco ? Più che orientare confondono. Questo capita in Emilia Romagna.

Infatti, secondo l’Osservatorio turistico di Unioncamere regionale, che fa un conto tutto suo al di fuori di qualsiasi metodologia riconosciuta, nel 2018 per l’Emilia Romagna sarebbe stato un anno record (un titolo […]

I Piani energetici dei comuni riminesi

di Mirco Paganelli

Fino a pochi mesi fa solo un terzo dei comuni europei aveva un piano per diminuire le emissioni di CO2. Quelli della costa riminese stanno varcando questa soglia.

A Rimini è stato approvato il Piano per l’Energia Sostenibile (Paes) che prevede l’allineamento con le direttive europee del 2020. A ottobre sarà poi approvato il Piano energetico comunale che snocciolerà gli interventi da adottare. “Occorre ancora tempo per computare gli edifici residenziali […]

Spesa pubblica e debiti in Riviera

di Mauro Bianchi

Innanzitutto una notazione in margine al presente articolo. I bilanci pubblici dovrebbero essere facilmente reperibili e visualizzabili dal comune cittadino, ma in realtà la loro acquisizione non è così semplice. Solo il Comune di Rimini pubblica sul sito gli ultimi 4 bilanci, gli altri comuni solo il bilancio più recente, e occorre districarsi con notevole difficoltà all’interno dei siti internet istituzionali.

La spesa pro-capite più bassa è affrontata dai cittadini di Cattolica con 1.729 euro e da […]

I diktat della Regina

di Luca Pizzagalli

Tornare ad essere la Regina dell´Adriatico, questo chiedono gli operatori ai futuri amministratori. Di fatto tutto il sistema cattolichino si è fermato a dieci anni fa, all´ultima legislatura Micucci. Ed ora le proposte delle categorie economiche sono numerose, ma anche improrogabili. “Dobbiamo tornare a posizionarci sul mercato turistico-commerciale locale con più determinazione e con una promozione mirata – spiega Attilio Meletti, presidente Confcommercio Cattolica – il nostro centro deve diventare appetibile come lo è oramai da anni […]

Elezioni amministrative 15-16 maggio: come votavamo

In politica forse vale la stessa raccomandazione che si fa per i rendimenti delle azioni o dei Bot: il passato è indicativo ma non garantisce che nel futuro i risultati siano gli stessi. Con questo avvertimento vediamo allora come gli elettori hanno votato nelle passate elezioni.

A Rimini scadenza normale

Cominciano con il Comune di Rimini, che oltre ad essere il più grande è anche il Capoluogo di Provincia. I risultati si riferiscono al primo turno, quello più indicativo della […]

Il treno non passa

di Angela De Rubeis

Duro e privo di frutti. Il braccio di ferro con Trenitalia per ristabilire le fermate soppresse nella stazione di Cattolica sembra che assegnerà un punto alle Ferrovie. Dopo le polemiche per l´isolamento della Regina si attendevano buone nuove dall´introduzione dell´orario estivo. Buone nuove che però non sono ancora arrivate. “Abbiamo ricevuto una prima bozza – commenta Giuseppe Barbieri, membro della consulta delle attività economiche di Cattolica e vicepresidente di Anac – dalla quale ci risulta […]

A Rimini il terziario è un pò meno avanzato

In tema di innovazione, le imprese del terziario avanzato ne costituiscono un supporto imprescindibile. Sono quindi un buon termometro per capire dove l’economia stia andando. Rientra, sotto la dizione di “terziario avanzato”, le imprese operanti nel settore informatico e delle telecomunicazioni.

Negli ultimi dieci anni la loro crescita non ha conosciuto pause, da 274 del 1999 a 452 del 2008: un più 65% ben superiore a quella del totale delle imprese che, per lo stesso periodo, è stata solo […]

Uso del suolo: va forte il cemento

Dal dopoguerra in poi, analogamente a quanto è avvenuto su scala nazionale, anche in Emilia-Romagna si è assistito ad un aumento massiccio delle zone urbanizzate, sottraendo terreno all’agricoltura. Questo ha portato a notevoli variazioni nei bilanci ambientali, ad esempio per quanto riguarda la regimazione delle acque piovane ed il cambiamento del microclima degli agglomerati urbani, a causa della cementificazione e impermeabilizzazione del suolo. Oltre alla riduzione dei suoli destinati alle produzioni agricole, una maggiore urbanizzazione comporta anche una minore cattura […]