"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

Giugno: 2020
L M M G V S D
« Mag    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

I diktat della Regina

di Luca Pizzagalli

Tornare ad essere la Regina dell´Adriatico, questo chiedono gli operatori ai futuri amministratori. Di fatto tutto il sistema cattolichino si è fermato a dieci anni fa, all´ultima legislatura Micucci. Ed ora le proposte delle categorie economiche sono numerose, ma anche improrogabili. “Dobbiamo tornare a posizionarci sul mercato turistico-commerciale locale con più determinazione e con una promozione mirata – spiega Attilio Meletti, presidente Confcommercio Cattolica – il nostro centro deve diventare appetibile come lo è oramai da anni […]

Quel “noi” e “nostri” …ancorché di tutti

Sulla possibilità di rifare o meno il Capodanno Rai in Piazza Fellini, dal costo di circa un milione di euro, il 12 ottobre la Presidente degli albergatori di Rimini Patrizia Rinaldis dichiara che è senz’altro da fare anche perché “ce lo paghiamo noi con la tassa sui passi carrai reintrodotta dal Comune…”.

Espressione non dissimile è quella utilizzata dai gestori degli stabilimenti balneari (i bagnini), i quali alla fiera del SUN, il 14 ottobre, hanno organizzato un convegno dal titolo […]

Evasione, responsabilità “comuni”

di Lucia Renati

C’è chi ha residenze fittizie all’estero, e non si chiama Valentino Rossi, c’è chi fa l’albergatore a Rimini e dichiara poco più di 2.694 euro annui, ci sono i ristoratori che dichiarano un reddito annuo di 15.000 euro e ne guadagnano il triplo, ma c’è anche la discoteca che dichiara perdite per 45.000 euro a fronte di 121.000 di ricavi non dichiarati. I bagnini, poi, che si sentono vittime dell’accanimento del fisco, perseguitati dagli esattori […]

Stessa spiaggia, nuovi gestori?

di Domenico Chiericozzi

Il nodo è venuto al pettine. Anzi. Tra ombrelloni, lettini e cabine. L’Unione europea ha detto stop al “diritto d’insistenza” per i titolari delle concessioni degli stabilimenti balneari. Previsto dall’articolo 37 del nostro Codice della Navigazione, il diritto d’insistenza violerebbe la Direttiva Ue 2006/123/CE che prevede parità di opportunità d’impresa per tutti gli operatori all’interno degli stati membri. Fino ad ora il titolare di una concessione godeva, in sede di rinnovo, di una “preferenza”. Da ora in […]