Stipendi d’oro

C’è la crisi, il lavoro è sempre meno, tanti giovani emigrano, i redditi delle famiglie si riducono e i consumi di conseguenza calano, ma una casta di funzionari pubblici resiste con i suoi stipendi d’oro, nonostante il tetto fissato dal Governo, che a quanto pare non ha il potere di metterli in riga. Questa è l’Italia dei privilegi, oltre alle spese scandalose della politica, è vero non di tutti, ma col silenzio di quasi tutti, compreso l’opposizione, che non si capisce cosa stesse a fare o dove stesse guardando.

Retribuzioni_dello_Stato_oltre_294.000