"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Rimini è tra le prime in Italia per la diffusione di Internet

Sono Bologna e Milano, le province italiane dove si concentra il maggior numero di utenti evoluti della Rete (perché il possesso di un dominio di norma lascia presumere che l’utente sia un fruitore attivo e non sporadico), seguite a ruota da Bolzano, Pistoia e Rimini. Tra le regioni invece, il Trentino-Alto Adige conferma la sua leadership, staccando nettamente Lombardia, Emilia-Romagna e Lazio.  Sono i dati salienti dello studio sulla diffusione di Internet in Italia elaborato dall’Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa (IIT-Cnr).

Lo studio prende come riferimento 1.429.009 domini .it (dicesi dominio l’ultima parola a destra, dopo il punto, di un sito)  censiti nel database del Registro .it  al 30 giugno 2009.

 Bologna non ha in assoluto il maggior numero di domini, ma è in testa  come tasso di penetrazione (TP), cioè per numero complessivo di domini ogni 10 mila abitanti maggiorenni: 602, seguita da Milano con 535, Bolzano con 533, Pistoia con 465 e, in quinta posizione Rimini, con 456. Inutile dire che sono tutte del Sud le province dove il tasso di penetrazione di internet è più basso.

La posizione di Rimini migliora ulteriormente,  salendo al terzo posto nella graduatoria delle province italiane, quando si calcola la penetrazione di internet tra le persone fisiche, cioè i domini facenti riferimento a privati cittadini. In questo caso è in testa la provincia di Roma con  143 domini ogni 10 mila abitanti, seguita da La Spezia con 140  e subito dopo Rimini con 134 (in totale i domini privati, a Rimini,  sono 3.358).  Questa volta Bologna, con 104 domini privati,  occupa la decima posizione.

 Va un po’ meno bene tra le imprese. Pur mantenendo infatti una ottima posizione,  la provincia di Rimini scende nella graduatoria  quando si passa a considerare la penetrazione di internet tra le aziende (considerando quindi solo i domini aziendali),  che vede sempre in testa Bologna, con 45 domini ogni cento imprese, seguita dalle solite  Milano, con 37 domini, Bolzano 36 domini e solo sedicesima Rimini, con quasi 24 domini. In Emilia Romagna, a parte Bologna, solo Parma  e  Piacenza, entrambi con 24 domini ogni cento aziende, fanno meglio.  In numero assoluto, i domini che fanno capo alle aziende di Rimini sono 7.291 (in totale le imprese sono circa 34 mila).

Infine, con 29 domini ogni cento enti no profit (337 in valore assoluto), la provincia di Rimini si piazza all’ottavo posto in Italia,  in testa c’è Roma con 56,   per la diffusione di Internet tra le associazioni senza fine di lucro,  gli organismi pubblici e  i liberi professionisti. 

 In conclusione,  esiste in provincia una potenzialità, data dalla diffusione delle nuove tecnologie e  dei nuovi media, che probabilmente andrebbe monitorata e valorizzata (per esempio incrementando i servizi on line, il marketing virale, l’informazione on line, ecc.) con più attenzione.

Domini internet a Rimini

Forum chiuso.