"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Meno tasse ai ricchi non aiuta l’economia

Secondo il rapporto ” Taxes and the Economy: an analysis of the Top Tax Rates Since 1945″ scritto da Thomas Hungerford,  e pubblicato negli USA, per fornire elementi di discussione sulle possibili modifiche da introdurre nel sistema fiscale americano, non c’è nessuna evidenza che dimostri un rapporto positivo tra la diminuzione delle aliquote marginali (quelle più alte) sui redditi e sui guadagni in conto capitale (sul possesso di azioni, ecc.) con la propensione al risparmio e agli investimenti, quindi sulla crescita dell’economia.  Negli anni quaranta e cinquanta del secolo scorso, con un’aliquota marginale del 90 per cento e quella sui guadagni in conto capitale del 25 per cento,  il pil è cresciuto in media del 4,2 per cento.  Negli anni 2000 con un’aliquota marginale del 35 per cento e sui guadagni da capitale del 15 per cento la crescita del pil è stata solo del 1,7 per cento. In compenso sono aumentate le disuguaglianze sociali. Conclude l’Autore: “L’evidenza non suggerisce che ci sia una relazione tra il livello delle aliquote marginali e la dimensione dell’economia. Ma ci può essere una relazione su come la ricchezza viene distribuita” (da  un articolo di M.Panara su Affari&Finanza di La Repubblica del 19 novembre 2012)

Forum chiuso.