"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

L’eccezionalità dell’onestà

Rimini 18 febbraio 2011: uno studente riminese di 24 anni, passeggiando in piazza Malatesta in compagnia della fidanzata, ha visto a terra un portafoglio.  All’interno, oltre ai documenti, c’erano 3 carte di credito, 1 bancomat ed un assegno bancario già compilato con l’importo di 4.800,00 euro, più altri  5.000 euro in contanti.  
Il giovane ha consegnato il portafoglio ai carabinieri. Il portafoglio era di un imprenditore riminese, cui è stato restituito.  Senz’altro un grazie e complimenti allo studente. Vuol dire che in epoca in cui tutte le scorciatoie sembrano ammesse pur di raggiungere briciole di fama e di effimera ricchezza, ci sono persone che non rinunciano alla responsabilità e soprattutto all’onestà.

Ma se siamo arrivati al punto in cui è l’onestà a fare notizia, anche se è una buona notizia,  è evidente che qualcosa non va.  Quando, in una società civile, quella che dovrebbe essere la norma (restituire ciò che non appartiene), diventa un’eccezione, è la qualità della convivenza a perdere. Cioè tutti noi.

Forum chiuso.