"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

In crisi, ma non i prezzi

Secondo l’Istat (l’Istituto centrale di statistica) ad aprile il rincaro annuo dei prodotti acquistati più di frequente (dal cibo ai carburanti) è stato del 4,7 per cento, superiore al tasso d’inflazione del 3,3 per cento, che già risulta il più alto da settembre 2008, mentre quello europeo si ferma al 2,6 per cento. Ma la stangata più grossa arriva dalla benzina che in un anno è cresciuta di poco meno del 21 per cento.

A Rimini, a fine marzo, i prezzi erano saliti, sempre su base annua, del 3,6 per cento, quindi più del dato nazionale. A tirare verso l’alto sono soprattutto i trasporti (8,6 per cento), l’abbigliamento (7,7 per cento), le bevande e i tabacchi (7,2 per cento), infine gas, luce a acqua (6,9 per cento). Gli unici a calare, sullo stesso mese dell’anno precedente, sono le comunicazione e i sevizi ricettivi e di ristorazione.

La nostra consueta indagine mensile mostra, rispetto l’inizio dell’anno, una sostanziale stabilità dei prezzi, con oscillazioni abbastanza marginali.  Tornando però indietro di un anno qualche aumento, di uno-due euro,  sulla lista dei dieci prodotti in elenco c’è stato.  E lo stesso si può dire per i prodotti di marca.

Prezzi di aprile

Forum chiuso.