"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Il federalismo centralista del Pdl riminese

RIMINI | 26 marzo 2011

Dopo mesi di guerra intestina, il Pdl ha scelto. Sarà Marco Lombardi il candidato sindaco di Rimini per le comunali del 15 e 16 maggio. Una decisione  presa dall’ufficio di presidenza nazionale, su indicazione del coordinatore regionale Berselli e di gran parte dei consiglieri comunali e provinciali.  “La decisione è stata presa da Berlusconi ed è irreversibile”. 
“Avrei preferito che la scelta rimanesse in ambito locale ma così non è stato – ha detto Marco Lombardi”.

E’ piuttosto curioso che  il candidato del Pdl,  partito che ha da poco votato, con la Lega,  le norme sul federalismo, cioè per riportare le decisioni sul territorio, sia stato scelto dal centro, che più centro non si può.  Forse un po’ di coerenza non guasterebbe. 

A questo punto sono meglio le primarie zoppe del Partito Democratico, perché  almeno la scelta del candidato a Sindaco l’hanno fatta qualche migliaio di suoi  elettori locali.

Forum chiuso.