"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Il commercio perde meno degli altri

Mentre anche le vendite della grande distribuzione stentano a riprendersi, l’annuncio dell’apertura di nuovi outlet (negozi specializzati nella vendita al dettaglio di prodotti  di marchi più o meno famosi e non più in catalogo) e supermercati ha messo in allarme (non è la prima volta) la categoria del commercio, la quale vede  nell’aumento dei punti vendita una minaccia alla propria attività.  La crisi e la diminuzione, o stagnazione, dei consumi certamente non ha aiutato il settore, ma spesso gli allarmismi sono un pò esagerati.

E’ vero che dal 2010 al 2015  il totale delle imprese commerciali in provincia di Rimini è diminuito 238 unità, di cui 107 nell’ingrosso e 131 nel dettaglio,  ma è un dato che rappresenta appena il 17 per cento del calo complessivo delle imprese che c’è stato in provincia, durante lo stesso periodo.  Perdita da parte di un settore, il commercio, che  rappresenta più di un quarto di tutte le imprese attive  in provincia (do sono un po’ più di 34 mila). In sintesi: il commercio ha perso imprese (negozi), ma proporzionalmente meno di altri settori produttivi.

 

 

Forum chiuso.