"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Il colorificio MP compie 50 anni, intervista al titolare

di Laura Carboni Prelati

Sono passate tre generazioni, circa 50 anni, da quando il colorificio MP ( Moretti- Pasini) si è orientato alla ricerca di soluzioni innovative ed ecosostenibili volte a migliorare il benessere abitativo. Il Colorificio MP produce tutte le linee per interni ed esterni, smalti murali, pitture e rivestimenti ad alte prestazioni, sistemi a cappotto, effetti decorativi, sistemi per il restauro, il risanamento e la sanificazione degli ambienti, ecc. “L’obiettivo – dice Fabrizio Moretti- è da sempre quello di offrire una gamma di prodotti completa e all’avanguardia capace di soddisfare ogni singola esigenza.  Per questo si sono aperti nuovi mondi e nuovi mercati all’estero per approdare fino in estremo Oriente”. Ma le sfide non finiscono certo ora che Francesca Moretti, export manager del gruppo, si appresta ad affrontare un mercato sempre più globale con dinamiche sempre più complesse. “Il nostro è sempre stato un percorso di crescita e sviluppo –dice Moretti – perché abbiamo investito nelle strutture produttive, nelle strategie di espansione dei mercati senza perdere di vista gli obiettivi aziendali. Conta la qualità così come conta l’attenzione a ricerca e innovazione, contano i mercati di riferimento e la professionalità delle persone che lavorano con noi e operano tramite percorsi di formazione e cultura di settore”

Quanti prodotti diversi producete?- “Abbiamo circa 170 prodotti a catalogo.

A fine anni ’90 abbiamo puntato su prodotti di fascia medio-alta in sintonia con la sostenibilità ambientale, infatti più del 90% della nostra produzione è all’acqua e a basso impatto ambientale. Poi è nata la nostra punta di diamante: Creativo (interamente Made in Italy). Creativo non è un solo prodotto ma una linea, un abbinamento di microcemento e resine per rinnovo, decorazione e protezione dei pavimenti e anche delle pareti, dove si richiede un prodotto molto resistente e stabilizzante. E’ certificato HCCP e marcato CE ed ha una serie di caratteristiche antisdrucciolo, non infiammabile, a basso impatto ambientale. E’ in classe A+ per emissione di solventi che consente una potenzialità e possibilità di decorazione infinita per le superfici sia all’interno che all’esterno. E’ bello, elegante, versatile, poliedrico, perfettamente adatto a tracciare la strada dell’innovazione e per avere nuovi stimoli e nuove idee nel design d’interni”.

Quanto personale lavora nel colorificio?-“Attualmente fra dipendenti e titolari siamo 25 persone”

Qual’ è l’attività che svolgete all’estero?- “I mercati esteri ci offrono buone prospettive perché il fatturato estero dell’anno scorso è cresciuto in maniera significativa e stiamo continuando ad aprire nuovi mercati ed acquisire nuovi clienti, le prospettive sono positive”.

Secondo Lei sarebbe utile avere una moneta unica?- “Certamente si. Da quando l’Italia è entrata nella comunità europea con l’euro (in tanti vedono l’euro come una situazione negativa) per le imprese è stata ed è una situazione positiva anche il fatto di non avere delle barriere doganali; c’è poi la brexit che dimostra in maniera concreta che la scelta di uscire dalla comunità europea sta creando tantissime difficoltà sia alle imprese della gran Bretagna che operano in Europa e viceversa”

Vi sono ostacoli, regolamenti, requisiti, burocrazia che andrebbe snellita?- “In ogni paese extra Ue dove si opera ci sono regole e quindi per esportare i prodotti occorre fare ulteriori certificazioni, comunque ci sono le barriere doganali che ti costringono ad avere le certificazioni nazionali che ti complicano le modalità di esportazione” .

 

 

Forum chiuso.