"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

I consensi veri e la propaganda

Quando la propaganda prende il sopravvento i giornali e i giornalisti dovrebbero richiamare più spesso i dati reali, per riportare le cose alle loro vere dimensioni. Il riferimento è ai risultati delle ultime elezioni e al peso relativo dei partiti e delle coalizioni. Qui di seguito un breve riepilogo dei risultati delle elezioni per la Camera del 24 e 25 febbraio 2013 (Ministero degli Interni):

Elettori 46.905.154 – Votanti 35.271.541, pari al 75,19 %. Voti dei principali partiti: PD 8,644 milioni; PdL 7,332 milioni; M5S 8,689 milioni, che rapportati agli aventi diritto, cioè al totale degli elettori, da queste percentuali:  PD 18,4%;  PdL 15,6%;  M5S 18,5%. Questo vuol dire che ha votato il PdL un elettore su sei e il PD e M5S poco di più.

Se consideriamo invece le due principali coalizioni i risultati sono stati: Centro Sinistra  10,047 milioni (29,55% dei votanti e 21,4% degli aventi diritto); Centro Destra  9,922 milioni (29,18% dei votanti e 21,1% degli elettori).  Ciascuna delle due maggiori coalizioni rappresenta quindi poco più di un elettore su cinque. Corpose minoranze, ma pur sempre minoranze di italiani.   Tutto il resto è e resta pura propaganda.

Forum chiuso.