"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Comuni contro la crisi

di Cinzia Sartini

Dalla Valmarecchia alla Valconca passando per i principali Comuni. Ognuno ha attuato la sua formula per uscire dalla crisi. Fondi bloccati per i Comuni dell’Alta Valmarecchia, si aspetta il disbrigo delle pratiche burocratiche e le agevolazioni arriveranno fra maggio e giugno. Attivo però nel Comune di Novafeltria, il bando per la concessione di contributi per investimenti nelle aziende apistiche di smielatura di tutti i comuni della Valmarecchia, che potranno già presentare domanda alla Provincia di Rimini.

DA SANTARCANGELO BUONI ESEMPI
E’ stato prorogato fino a giugno, il Fondo Comunale Anticrisi di 100 mila euro, istituito nell’ottobre 2009, destinato ai lavoratori licenziati o cassa integrati, grazie all’accordo sottoscritto con le tre organizzazioni sindacali. Lo scorso anno il numero dei lavoratori in disponibilità, nel comune di Santarcangelo, è raddoppiato con particolare accentuazione nella classe di età compresa tra i 40 e 50 anni, a maggior rischio di reinserimento. Il fondo, incrementato di ulteriori 50 mila euro, si rivolge a nuove fasce sociali ed ha la finalità di sostenere la fase attuale. Tra le spese ammissibili: affitto, cure mediche, libri scolastici, visite specialistiche, mutui, trasporto scolastico, rette.
Aumentato anche lo stanziamento del sociale, oltre 2 milioni di euro. Garantirà i contributi per le rette agli anziani in Casa Protetta, l’esenzione dalla Tarsu degli anziani con ISEE sotto i 10.000 euro (appositamente innalzata) e riduzione per i lavoratori dipendenti, oltre i contributi destinati agli affitti, alle spese delle utenze ed alla copertura derivante dagli insegnanti di sostegno all¹handicap. Priorità, nel 2010, anche per l’edilizia popolare: previsti 22 nuovi alloggi che da 150 porteranno a 172 il patrimonio di alloggi ERP.
Altro intervento quello nel campo del sostegno alle imprese. Il comune di Santarcangelo registra circa 2.500 aziende con una netta prevalenza di attività dedite all’artigianato, al commercio e all’agricoltura. Un tessuto economico forte che finora ha retto in virtù della peculiare caratteristica dell’organizzazione familiare o, addirittura, unipersonale, che ha risentito meno, ad esempio, della stretta creditizia della banche ma che, in ogni caso, va sostenuto nell’attuale, critica fase. E’ stato quindi raddoppiato il Fondo a favore delle Cooperative di Garanzia (Ascomfidi e Finterziario, Consorzio Fidi Agricoltura, Fondo Comune Artgianato) da 25.000 a 50.000 euro.
“Tra i propositi attuati spiega il Sindaco Mauro Morri  – abbiamo deciso di accelerare al massimo, non oltre i 30 giorni dalla fatturazione, i pagamenti dovuti alle Cooperative aderenti al Consorzio Sociale Romagnolo, per i servizi già  resi al nostro Comune. Lancio quindi un appello a Provincia, Azienda USL, Comuni e aziende partecipate che si avvalgono dei servizi delle cooperative del Consorzio perché seguano lo stesso esempio”.

VERUCCHIO: IL SOSTEGNO DIVENTA ANCHE  PSICOLOGICO
³La crisi ci ha toccato molto perchè abbiamo diverse aziende nel nostro bacino e molti vi abitano proprio per motivi di lavoro. ­ spiega l’Assessore Giuseppe Malerba – Così da settembre scorso, abbiamo inserito nei bandi riguardanti sussidi e contributi alle famiglie la possibilità di dichiarare il valore ISEE attualizzato al momento della presentazione dell¹istanza. Chi ha subito un¹effettiva riduzione del reddito a causa della crisi economica, può far valere tale riduzione per l¹accesso ai contributi”.
Questa misura adottata da diversi Comuni sulla base di un protocollo d¹intesa con le organizzazioni sindacali, ha  permesso di tener conto della reale ed effettiva situazione.
Verucchio ha finanziato con 29.626 euro (quasi 15mila dalla Regione) il bando anticrisi: 31 le famiglie che hanno fatto domanda. I bandi riguardano: contributi bandanti, acqua e famiglie numerose. “L’ufficio servizi sociali – aggiunge l’assessore – continua a garantire l’attività di consulenza e aiuto alle famiglie anche sotto l’aspetto psicologico, con lo sportello di consulenza famigliare e ha lavorato per affrontare le emergenze estemporanee, rispetto ai tempi del bando, o chi per ragioni burocratiche, non riusciva ad accedere al contributo”.

RIMINI, FINANZIAMENTI PER QUASI 200 MILA EURO
Un contributo una tantum che verrà erogato a chi ne farà richiesta ed avrà i giusti requisiti, fino ad un massimo di 2000 euro a fondo perduto. Potranno essere usati per pagare l’affitto o interessi sul mutuo della prima casa, per acquisti di libri scolastici o per spese mediche non rimborsabili dal sistema sanitario, anche per bollette del gas. Occorre essere cassa integrati o disoccupati da almeno due mesi (licenziati per giusta causa o con contratto scaduto non rinnovato). Spostata in alto l’asticella del limite ISEE a 30 mila euro ­ spiega l’Assessore alle Politiche Sociali Paola Taddei ­ In totale il valore dei bandi già usciti si aggira attorno a 1,8 milioni. Per il 2010 ci sono anche 23 milioni di euro stanziati per il welfare, istruzione, sanità, stato sociale, messi nel bilancio preventivo che verrà approvato entro marzo.

RICCIONE, ATTENZIONE ALLE AZIENDE
“Come amministrazione comunale forniremo un sostegno alle imprese e al commercio ­ spiega il vice sindaco Lanfranco Francolini ­. Abbiamo fatto un accordo con la Cassa di Risparmio anticipando le rate dei mutui. Per le attività economiche commerciali e artigiane sono stati stanziati 100 mila euro. Ma faremo anche una serie di eventi per portare lavoro nella città anche nei giorni festivi”.

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: IL 25% DEL BILANCIO AL SOCIALE
L’elenco delle iniziative comunali anti-crisi è lungo. “Approvato il bilancio a febbraio scattano una serie di manovre anticrisi ­ spiega il vice sindaco Claudia Montanari -. 40 mila euro andranno a sostegno delle famiglie; 42 mila euro per tirocini formativi e lavori socialmente utili. Nel 2009 con questa formula abbiamo già collocato 32 persone che avevano perso l’occupazione. Sono segnalati dalle associazioni del posto o dal locale Centro per l’Impiego. Ci sono a bilancio 12 mila euro per il sostegno dell’affitto, oltre ai contributi stanziati dalla Regione. Abbiamo inoltre 64 bambini al nido, per le loro famiglie nuove fasce di agevolazioni per chi ha un reddito ISE non superiore ai 16 mila euro: -40% rispetto alla retta per chi ha almeno un genitore licenziato, -20% per chi è in cassa integrazione. Inoltre non aumenterà la pressione fiscale”.

CATTOLICA: TIROCINI FORMATIVI PER GLI ATIPICI
Da San Giovanni in Marignano la buona pratica dei tirocini formativi rivolti ai senza lavoro si è estesa anche alla vicina Cattolica dove l’amministrazione comunale ha stanziato 16 mila euro.
“Quante persone assumeremo e in quali mansioni ­ spiega l’Assessore Astorre Mancini ­ dipenderà dalle richieste che arriveranno a fine mese. Il contributo minimo per ogni beneficiario sarà di 800 euro, con l’intento di impiegarli almeno per un quadrimestre in lavori socialmente utili. Possono accedere i licenziati dopo il 1° ottobre 2008”.

Forum chiuso.