"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Spegni!

Prendere tempo per schiacciare un interruttore o chiudere un rubinetto può sembrare poco significativo, ma se ciascuno lo facesse tutti i giorni, i risultati sarebbero davvero notevoli. Controlla questi consigli su come far propri comportamenti salva-energia nella vita quotidiana.

  • Non dimenticate di spegnere le luci quando non ne avete bisogno. Spegnendo 5 lampadine lasciate accese dove non servono potrete risparmiare circa € 60 all’anno ed evitare l’emissione di 400kg di CO2 ogni anno.

  • Passate alle lampadine a basso consumo: una sola di queste può ridurre la bolletta di € 60 ed evitare l’emissione di 400 kg di CO2 durante il suo ciclo di vita – ed è un ciclo di vita fino a 10 volte superiore a quello delle lampadine normali. Le lampadine a basso consumo costano di più, ma alla fine fanno risparmiare.

  • Evitate di lasciare gli apparecchi in standby e spegneteli con l’interruttore quando non servono. Un televisore acceso per tre ore al giorno (il tempo medio trascorso dagli europei davanti alla TV) e in standby per le rimanenti 21 ore, usa e consuma circa il 40% della sua energia nel modo standby. In genere lo standby assorbe il 10% dei consumi elettrici domestici.

  • Staccate il caricabatteria quando non è in uso. Persino scollegato dal telefono, infatti, consuma elettricità. È stato calcolato che circa il 95% va sprecato se si lascia la spina del caricatore sempre inserita.

  • Rinfrescatevi con un ventilatore. I condizionatori d’aria sono dei veri e propri divoratori di energia – un condizionatore medio funziona a 1000 Watt, provocando circa 650 gr di emissioni di CO2 all’ora con un costo orario di circa € 0,10. Un’alternativa potrebbero essere i ventilatori, oppure un uso più oculato dei condizionatori, orientandosi sui modelli a maggior rendimento energetico.

  • Passate all’elettricità verde: aiuta a rafforzare le fonti di energia rinnovabili. Attualmente, solo il 14% dell’elettricità in Europa proviene da fonti di energia rinnovabili a ridotto impatto climatico quali il vento, l’energia idrica, il legno, il biogas, l’energia solare, ecc. – ma è la domanda che crea l’offerta! Un’altra buona idea è quella di installare dei pannelli solari nella propria abitazione.

  • Utilizzate la lavatrice o la lavastoviglie solo quando sono piene. In caso contrario fate attenzione a utilizzare l’impostazione mezzo carico o equivalente. E non è necessario regolare la temperatura al massimo. I detergenti odierni sono così efficaci che indumenti e stoviglie saranno perfettamente puliti anche alle temperature inferiori.

  • Usate l’asciugabiancheria solo quando è assolutamente necessario. Ogni ciclo di asciugatura produce 3 kg di emissioni di CO2. Lasciar asciugare gli indumenti naturalmente è di gran lunga preferibile: gli indumenti dureranno più a lungo e l’energia necessaria è gratuita e non inquina!

  • Fate bollire meno acqua. Potete contribuire a risparmiare energia facendo bollire l’acqua necessaria per una tazza di tè. Se tutti gli europei bollissero solo l’acqua necessaria, evitando 1 litro di acqua bollita inutilmente ogni giorno, con l’energia risparmiata si potrebbe provvedere a un terzo dell’illuminazione stradale in Europa.

  • Mettete il coperchio sulle pentole. Durante la cottura fa risparmiare molta dell’energia necessaria alla preparazione. Meglio ancora se si utilizzano pentole a pressione e a vapore: risparmiano circa il 70%!

  • Fate la doccia anziché il bagno. Una doccia può richiedere fino a 4 volte meno energia. Per risparmiare ancora di più è bene evitare le docce a getto potente e utilizzare un getto dolce, che offre lo stesso comfort a un prezzo inferiore.

  • Chiudete il rubinetto. Chiudendo semplicemente il rubinetto mentre vi lavate i denti potrete risparmiare diversi litri d’acqua. Un rubinetto che perde una goccia può riempire una vasca da bagno in un mese. È il caso di assicurarsi che sia chiuso bene.

  • E luce sia! Riduci le tue emissioni di CO2 e dai un taglio alla bolletta sfruttando al massimo la luce naturale. Scegli preferibilmente muri, soffitti e pavimenti chiari e posiziona degli specchi per riflettere la luce.

  • Spegni tutto prima di andare in vacanza. Per risparmiare elettricità, prima di partire non dimenticare di staccare dalle prese tutti gli apparecchi che puoi. Se rimangono collegati, infatti, continuano a consumare energia, anche da spenti.

  • Spegni il computer quando ti assenti dall’ufficio per riunioni lunghe o a ora di pranzo. In questo modo puoi tagliare i tuoi consumi quotidiani fino al 20%. Anche se non sei tu a pagare la bolletta, pensa all’ambiente!

  • Collega tutti gli apparecchi del soggiorno (TV, lettore DVD, impianto stereo) a una presa multipla dotata di interruttore. Quando non li utilizzi, spegni semplicemente l’interruttore e taglierai i consumi di elettricità del 10% (circa 200.000 W l’anno). Gli apparecchi lasciati in stand-by, infatti, continuano a usare molta elettricità.