"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Ciabatta elettrica


La ciabatta elettrica: contro il consumo invisibile dello stand-by (attesa)

Sono spenti, eppure mangiano energia. La radiosveglia in stand-by (attesa) consuma 6 watt all’ora, pari a circa 9 euro all’anno. Così il televisione quando rimane la lucetta rossa. Tutti gli apparecchi che hanno un trasformatore consumano corrente elettrica anche quando sono spenti. Come i faretti alogeni. Come il caricabatterie del telefonino (senza che il telefonino sia attaccato in carica). Come il computer laptop lasciato spento sulla scrivania (se si utilizza Windows Vista, tenere il PC in stand-by comporta un consumo aggiuntivo di un due-tre watt). Per molti apparecchi è più semplice: la lavatrice o l’asciugacapelli, o funzionano o sono spenti. Altri invece funzionano, subdoli, anche quando non sembra.

Il caso esemplare sono i faretti alogeni, allineati in serie, con cui molti amano arredare le controsoffittature o lo specchio del bagno: hanno il trasformatore. Quando si spegne la luce, i faretti si smorzano. Finito il consumo? No. Il trasformatore resta sotto tensione, e ronza nascosto il suo sibilo elettronico. Il tranello è invisibile perché quasi tutti sono convinti che, spento l’interruttore, l’apparecchio non chieda nemmeno una briciola di elettricità.

In generale, usano il trasformatore l’elettronica (i computer e le radiosveglie, per esempio) e ciò che ha una batteria (il telefonino). Anche tutto ciò che ha un timer o un orologio che occhieggia lampeggiando, come il microonde.

Qualche esempio può essere sorprendente. La scopa elettrica e il mini-aspirapolvere a batteria rimangono inutilizzati giornate intere attaccati alla loro presa. Il piccolo trasformatore per caricare il telefonino, spesso lasciato giorni abbandonato nella presa, e il cavetto per l’MP3 dei ragazzi. Tutti i computer, dai grandi tower da ufficio fino al piccolo laptop portatile da scrivania, hanno il trasformatore.

Che l’elettricità non fosse gratis, lo sapevamo. Ma quello che spesso ignoriamo sono i consumi nascosti, invisibili, ma non sulla bolletta. Un sistema di difesa c’è, sono le cosiddette ciabatte, le prese elettriche a distacco totale con interruttore. Quando non serve toglie la corrente e non c’è più consumo. Un metodo semplice e poco costoso per eliminare gli sprechi inutili.