"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

“Se fossi un amministratore punterei più sulla cultura”

Intervista a Roberto Mercadini, scrittore e attore teatrale, di Simone Santini

Emilia e Romagna. Ufficialmente, una cosa sola. Graficamente, solo un trattino le divide. Un trattino che, però, nasconde una realtà separata da numerose differenze, sociali, storiche e di tradizione. Purtroppo anche economiche. Da anni, infatti, in Romagna si registrano numeri tendenzialmente inferiori al contesto emiliano, su diversi indicatori socio-economici. Perché queste differenze?

Al di là dei numeri, dei dati e delle analisi tecniche, è interessante indagare se […]

Romagna v/s Emilia

Intervista a Paolo Maggioli, Presidente Confindustria Romagna, di Primo Silvestri

Premessa

In uno speciale di TuttoRomagnaEconomia (TRE) dedicato alla Romagna, e pubblicato  con il settimanale  Il Ponte prima di Natale, raccogliendo ed analizzando una serie di informazioni disponibili abbiamo voluto mettere in evidenza una serie di ritardi che soffre la Romagna nei confronti dell’Emilia, che producono effetti non secondari sui romagnoli delle tre province.

Alcuni esempi: il valore aggiunto per occupato è di 70 mila euro a Reggio Emilia […]

“L’Emilia è più austera, la Romagna è felicità e fantasia”

Intervista a Lia Celi, di Laura Carboni Prelati

L’Emilia Romagna è una regione con due anime distinte e diverse non solo geograficamente ma soprattutto sotto il profilo socio-economico. Facciamo un focus con un’opinionista d’eccezione, Lia CELI, giornalista e scrittrice dalle radici romagnole.

-Vorremmo da Lei un parere, un confronto fra Emilia e Romagna, da sempre rivali in vari settori: economici, di tradizione, occupazionali e turistici. Ci sono differenze, tra l’una, più intellettuale, più acculturata, più ricca, e l’altra più […]

Emilia e Romagna: due anime diverse

Intervista a Bonfiglio Mariotti di Bluenext, di Laura Carboni Prelati

C’è una percezione diffusa, anzi, una consapevolezza che la Romagna sia, per tanti motivi, molto diversa dall’Emilia. E’ un problema che espone i romagnoli, in vari settori, a una mancanza di adeguata rappresentatività. Questo ci fa sentire inadeguati, marginalizzati nei settori più strategici dello sviluppo e della vita economico-sociale.

Di questo squilibrio che danneggia le provincie romagnole, compresa la nostra, ne parliamo con Bonfiglio Mariotti, titolare di Bluenext che […]

Le ultime elezioni in Romagna

Paragonare elezioni per rappresentanze diverse, in questo caso il Parlamento europeo e il Consiglio regionale, si presta sempre a qualche critica.  Ma pur considerando la differenza, i numeri testimoniano comunque l’umore degli elettori, che è anche difficile ignorare completamente.

Per cominciare, alle ultime elezioni europee si è recato alle urne, in Emilia Romagna, quasi il doppio (67 %) degli elettori delle ultime regionali (38 %).  In teoria sarebbe dovuto accadere il contrario, vista la maggiore vicinanza alle persone […]

Sistemi produttivi e lavoro: in Romagna profili meno specializzati

La diversità di sistemi produttivi, con i servizi annessi, nelle due sub-regioni non produce tanto differenze quantitative, quanto qualitative.

Degli oltre 2 milioni di occupati regionali, a fine 2018, la Romagna contribuisce con 500 mila unità, cioè con il 25 %.  E’ un po’ più alta la quota dei disoccupati:  34 mila su 124 mila, che fa il 27 % del totale regionale.

Numeri che portano il tasso di occupazione della Romagna, le persone che lavorano ogni cento, […]

LA ROMAGNA: UNA DIFFERENZA DA COLMARE

Questo speciale elezioni dedicato alla Romagna nasce dalla constatazione che pur rappresentando l’Emilia e la Romagna una regione unica, in molti aspetti le realtà sono diverse. L’Emilia è più manifatturiera e conta con un numero di imprese che eccellono, esportano e innovano, più alto della Romagna. La prima attrae più investimenti, la seconda meno. Questo, ma non solo, fa che i salari emiliani, quindi le future pensioni, siano più alti, le opportunità d’impiego migliori.

Gli stessi flussi finanziari […]