"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

marzo: 2018
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Terra bruciata

Una abitazione, un capannone, ma anche una strada, un impianto sportivo e tanto altro, insomma tutto quello che costruiamo in genere si fa consumando il suolo. Che non è infinito. Quindi più ne occupiamo, meno ne resta disponibile per l’agricoltura, un bel parco, ma anche per lasciare sfogo agli argini di un fiume (infatti dove si è costruito a ridosso, con la complicità di pubblico e privato, spesso si allagano).

Dato che il suolo è una risorsa scarsa, il suo […]

AUTOMAZIONI AL TOP

Intervista a Bruno Bargellini, Titolare e Amministratore Delegato di TOP AUTOMAZIONI

Avevo visitato l’ultima volta Top Automazioni, che produce caricatori automatici di barre per torni, nella vecchia sede sulla collina di Poggio Berni, nell’autunno 2009. Eravamo in piena crisi, gli ordini crollavano, soprattutto all’estero, così i fatturati, persino le fiere di settore erano poco frequentate e per i dipendenti, una trentina, non c’era molta alternativa alla cassa integrazione.

Poi, piano-piano, la situazione si è raddrizzata. Grazie anche ad una innovazione […]

La salute non può attendere

La sanità, da cui dipende la salute di tanti cittadini, è stato uno dei temi pesanti della passata tornata elettorale. Per evitare che se ne discuta in modo approssimativo e con informazioni poco attendibili proviamo a fare il punto della situazione in Italia e in Emilia Romagna.

Cominciamo con le buone notizie. Secondo il report State of the Health in the EU (Stato della salute nell’UE) della Commissione Europea, che traccia il profilo della sanità italiana al 2015, dal 2000 […]

Romagna: il lavoro va meglio, ma non troppo

Indicato dal Presidente della Repubblica nel messaggio di fine anno come una priorità, e sicuramente lo è, il lavoro sta dando, anche in Romagna, dei segnali di risveglio. Positivi ma certamente non sufficienti. Nelle tre province della Romagna, dal 2014 (prima dell’ultima riforma del lavoro denominata jobs act, entrata in vigore nel marzo 2015) a fine 2016, i lavoratori dipendenti in imprese private, non agricole, con versamenti Inps sono cresciuti di 7,5 mila unità, di cui più di 3 mila […]

Toward 2030: Rimini Tourist Industry in Global Competition

EXECUTIVE SUMMARY

Brief History

The first “Privilege Beach Facility” opened in Rimini on July 30, 1843, under the papal rule. At that time, sea swimming was mainly meant for therapeutic purposes and was enjoyed by aristocracy and bourgeoisie. Later on, while users number increased, a hotel was built and the first Hydrotherapy Facility opened its doors in 1876. At the beginning of the twentieth century (1908) the Rimini Grand Hotel was up and running, and it later became famous […]

Le migliori scuole della Romagna

E’ tempo d’iscrizioni scolastiche, ed in genere, arrivati a questo punto, le consultazioni familiari si fanno frenetiche. Gli indirizzi sono tanti, ma quale sarà il migliore ? Premesso che non c’è n’é uno ottimale per tutti, molto dipende dagli interessi, dalle attitudini e dal tempo che si vuole dedicare allo studio. Oltre alle risorse economiche disponibili, perché studiare costa, in particolare l’università.

La Fondazione Agnelli, con il progetto Eduscopio, offre la possibilità di stilare, per ciascun territorio, una duplice graduatoria:

[…]

Istruzione : l’Italia e gli altri

Quante volte sentiamo dire che le nostre scuole, di ogni ordine e grado, non formano i profili giusti per le aziende. Che cioè tra necessità delle imprese e formazione non sempre c’è raccordo. Capita in Italia, ma succede anche in Romagna, dove all’incirca una assunzione su cinque è di difficile reperimento. A volte effettivamente manca il profilo richiesto, anche perché il lavoro cambia, però spesso sono anche le aziende ad essere poco attrattive, economicamente e contrattualmente (vedi la prevalenza, nelle […]

Per il 2018: un buon lavoro

Sul dibattito che si è aperto dopo la diffusione dei dati nazionali sul lavoro, dato in ripresa ma con la stragrande maggioranza dei nuovi contratti a termine, quindi ancora distanti da quella stabilità annunciata e da tanti auspicata (va comunque ricordato che su 18 milioni di occupati dipendenti, i contratti a termine sono 3 milioni), qualche parola va spesa anche per la situazione lavorativa della Romagna.

I dati dell’ultimo anno non sono ancora noti e stando a quelli 2016 la […]