"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

novembre: 2013
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Imprese riminesi di capitale: il manifatturiero, il commercio e il turismo

Chiariamo subito che l’analisi che segue si riferisce a 2.921 società di capitale della provincia di Rimini (in totale le imprese di capitale, le più strutturate, sono un po’ meno di sei mila, su circa 36 mila attive), per l’80 per cento comprese nella fascia di fatturato inferiore a due milioni di euro e solo lo 0,5 per cento supera i 50 milioni di euro. I dati non sono però stime ma prendono spunto direttamente dai bilanci depositati presso la […]

Fare libri. Come cambia il mestiere dell’editore

di Laura Carboni Prelati

Sempre più veloce, efficiente, dominante. L’informatica, assieme alle nuove tecnologie, sta definitivamente sradicando anche le nostre più care e vecchie abitudini. Come quella di leggere. Se dopo 560 anni di onorata carriera, il libro di carta si trova a competere con il molto temuto e-book, anche il patinato mondo dell’editoria sta arrancando dietro un universo in trasformazione, l’editoria digitale. E l’industria editoriale cartacea, tradizionalmente restia ai cambiamenti, sta forse attraversando uno dei suoi momenti più duri.

[…]

Gli stipendi nei servizi sanitari di Rimini

Dopo più di quattro mesi dall’entrata in vigore del Decreto legislativo 33/2013 sulla trasparenza, non tutte le Aziende sanitarie hanno messo nei loro siti istituzionali le retribuzioni dei dirigenti, con relativo curriculum. Qualcuno l’ha fatto, ma l’ha nascosto così bene che è quasi impossibile arrivarci. In questi casi la trasparenza, che per essere tale deve risultare facilmente accessibile, è ancora solo un auspicio da praticare. Ma devono essere anche i cittadini a pretenderla.

Per l’Ausl della provincia di Rimini i […]

Le pagelle degli Ospedali di Rimini

Nel periodo 2002-2009 la spesa pubblica complessiva dell’Italia è cresciuta del 39,3 per cento, poi è arrivata la crisi e nel triennio 2010-2012 è scesa dell’1,8 per cento. Però non tutti i settori dell’amministrazione pubblica sono stati sono stati colpiti in misura eguale. Tra i salvati sono da annoverare gli enti di previdenza e quelli sanitari.

Infatti, la spesa per la sanità nazionale, nonostante le sforbiciate del Governo Monti, passerà da 110,8 miliardi di euro del 2012 a 115,4 miliardi […]

L’indotto dell’Aeroporto Fellini

Intendiamoci. Tutti siamo favorevoli ad avere un aeroporto che porti turisti, sposti merci e magari sia utile anche alle tante imprese che esportano del nostro territorio (argomento mai trattato). Il problema resta, come è noto, l’equilibrio tra le entrate e le uscite, perché nessuna azienda può sopravvivere a lungo se in perdita perenne. E privatizzare i profitti ma pubblicizzare le perdite non è né giusto, né fattibile.

Ma questo è un altro discorso. Ci vogliamo invece soffermare sulle cifre circa […]

La crisi non fa cadere i consumi energetici

C’è una idea che si sente ripetere spesso, ma che non sembra corrispondere alla realtà di Rimini. L’idea è che quando c’è crisi le attività economiche rallentano, l’occupazione diminuisce (ci si sposta meno), di conseguenza i consumi energetici scendono (o dovrebbero).

Chiaramente questo di seguire l’andamento dei consumi energetici per sapere come va l’economia è un indicatore grezzo, perché migliorando l’efficienza energetica si può ottenere di più con meno (esempio: una casa ben isolata si riscalda prima tagliando i consumi), […]

Le abitazioni ci sono, ma non si vendono

Tra i settori colpiti dalla crisi sicuramente quello delle costruzione è ai primi posti. A Rimini, e in Italia, la bolla immobiliare non è esplosa come negli Stati Uniti e in Spagna, dove avevano un po’ esagerato con le edificazioni, sostenute dal credito facile delle banche, nondimeno le conseguenze si fanno sentire anche da noi. Perché diciamolo francamente: l’investimento immobiliare è sempre stato, anche a Rimini, un settore rifugio per risparmi in cerca, con poco rischio, di buoni rendimenti. Un […]

Cereria Terenzi: ceri e non solo

Certo nell’epoca del web, wi-fi, hotspot, apps e via elencando, solo sentir parlare di cereria, cioè di lavorazione della cera, che molti associano alle candeline di compleanno oppure alla devozione per qualche santo, può suscitare sorpresa, ma anche curiosità. L’oggetto appare un po’ arcaico, ma di fatto non lo è perché, come vedremo, anche i ceri cambiano, si rinnovano, trasformano gli ambienti, migliorano l’aria e addirittura diventano oggetti di lusso con cui conquistare il mondo. Tutto questo a partire dal […]