"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

aprile: 2012
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Abbiamo bisogno di tecnici e filosofi

Lo spread, questo termine inglese che sta per differenza tra i tassi di rendimento (che poi vuol dire fiducia) dei titoli pubblici italiani e tedeschi, starà pure diminuendo, fatto sen’altro positivo, ma è inutile negare che un altro spread sta peggiorando pericolosamente, ed è quello sociale, fatto di nuove povertà, mancanza di lavoro, bassi salari, tasse e prezzi in aumento. Fino a questo momento, tanto era il discredito del Governo precedente, gli italiani hanno accettato, seppure a malincuore, i maggiori […]

Abitare “green”

di Marzia Caserio

La via dell’argilla è quella da seguire. Insieme a paglia, muratura e legno. Una parte della rivoluzione nel campo della bioedilizia, almeno per ora, passa da quel materiale che da millenni viene utilizzato per capanne – come nell’antico Egitto – e per creare, nei secoli a venire, prodotti di vario genere. Oggi, ritorna più utile che mai nella costruzione di case mirate al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente, “garantendo allo stesso tempo alte prestazioni e alta […]

Imprese sul web

di Domenico Chiericozzi

Quanto Web 2.0 c’è nelle imprese locali? Senza nessuna pretesa e senza voler insegnare niente a nessuno, navigando nei rispettivi siti la realtà è apparsa un po’ desolante. Una premessa su che cosa s’intende per Web 2.0. La definizione più accreditata è la seguente: qualunque applicazione “online” che permette l’interazione tra il sito e l’utente. Per intenderci. Se vado sul sito di un Hotel e riesco solo a leggerne le caratteristiche principali, e nient’altro, parliamo di un […]

Le dimissioni in bianco delle donne

di Marzia Caserio

Dietro la promessa, l’inganno. Prima si firma l’atteso contratto e subito dopo, spacciata come un pro-forma, arriva la lettera delle dimissioni da sottoscrivere. Un paradosso: mentre si viene assunti allo stesso tempo si viene dimissionati. La pratica, meglio conosciuta come “dimissioni in bianco”, è una delle piaghe più sommerse e invisibili del mercato del lavoro italiano che coinvolge per il 60% lavoratrici donne. I motivi per essere “cacciati”, in maniera totalmente illegale, possono essere i più disparati: […]

Senza lavoro in tempo di scarsità

I numeri ci dicono che nei primi nove mesi del 2011, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sia gli avviamenti (contratti) che gli avviati (persone) al lavoro in provincia di Rimini sono aumentati di qualche migliaio, più i primi dei secondi, ma è anche vero che nel terzo trimestre (luglio-settembre) c’è stata una piccola retromarcia, che ha comportato un leggero calo, per qualche centinaio, di entrambi. Se la contrazione avesse contagiato l’ultima parte dell’anno (i dati aggiornati non sono ancora […]

Donne istruite in cerca d’impiego

Le donne della provincia di Rimini prendono voti migliori, si diplomano con un punteggio medio di 78 contro 75 dei maschi, e sono più istruite. Si iscrivono all’Università 37 donne ogni cento di età compresa tra 19 e 24 anni, contro il 28 per cento dei maschi della stessa età. E’ vero che tendenzialmente preferiscono iscriversi a lauree umanistiche, ma non sono poche nemmeno nei percorsi di studio tecnico-scientifico ed economico-statistico, dove rappresentano quasi la metà dei riminesi iscritti. Su […]

Sull’apertura di una sala slot a Rimini il Comune non può fare nulla?

di Alessandra Leardini

Rimini si indigna, ma a quanto pare potrà fare ben poco per ostacolare l’apertura di una sala giochi con macchinette slot machine presso la stazione cittadina. Centostazioni Spa, la società controllata da Trenitalia (per il 60%), che affitta i locali situati all’interno della struttura ferroviaria, lo aveva confermato proprio a il Ponte (“Slot machine, l’azzardo corre in stazione” n. 5/2012, pag. 3): nell’ambito dell’offerta commerciale della stazione di Rimini è prevista anche una sala slot. I cartelli […]

Intervista a Nerio Alessandri di Technogym

di Lucia Renati

Mens sana in corpore sano. Nerio Alessandri è la prova vivente che i latini avevano ragione. A vederlo, il patron della Technogym, è il miglior testimonial di sé stesso.

50 anni, invidiosissimamente portati, per lui, romagnolo, che viene da una famiglia di operai e impiegati, intuitivo, appassionato di design e meccanica sin da giovanissimo, il wellness (guai a confonderlo col fitness!), è uno stile di vita.

La sua azienda di Cesena, un impero fondato sul tempo libero, […]

L’economia per le banche ?

La domanda, ad ascoltare il grido di dolore che sale dalle piccole e medie imprese, è tutt’altro che superflua. Dichiarava a questo giornale un piccolo imprenditore della moda: “ Tempo fa la CNA si rese garante presso la banca per il cinquanta per cento dell’importo che avevamo richiesto, avevo anche la garanzia della Regione, la proprietà del laboratorio, la casa, ma la banca non mi fece credito, è una vergogna!”. Poi ha trovato in altro modo i denari da investire […]

Tecnologie intelligenti e sistemi “stupidi”

ICT, che in italiano si traduce in TIC (Tecnologia dell’informazione e della comunicazione) è una parola magica, perché è diventata sinonimo di tutto quello che di nuovo e moderno ci possa essere in circolazione (innovazione, velocità, modernità, internet, ecc.). Ed in parte è vero, se non fosse che come tutte le nuove tecnologie sono fatte e gestite da organizzazioni, che a loro volta sono governate da persone. Così può anche capitare che il risultato dell’applicazione delle nuove tecnologia sia molto […]

TRE su Icaro TV

Il mensile TRE tuttoriminieconomia è anche in TV. Il giovedì alle 21,15 su Icaro TV (canale 91), il venerdì alle 21,00 su NewsRimini TV (canale 614). Conduce Alessandra Leardini. Le trasmissioni, sospese durante l’estate, riprenderanno nel mese di settembre 2012.

Rinnovabili, Rimini non brilla

di Domenico Chiericozzi

La posta in gioco era molto alta ma per fortuna le funeste previsioni elaborate l’anno scorso in primavera dagli addetti ai lavori e da autorevoli uffici studi e comunicazione nazionali e locali si sono rivelate errate. Per la prematura conclusione del “Terzo Conto Energia” a livello locale si levò forte la protesta (voci raccolte anche da TRE) ma nessuna azienda operativa nel settore del fotovoltaico ci risulta abbia abbassato le saracinesche. Anzi. Ricordiamo brevemente i fatti. Nel […]