"Chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada"
ERACLITO (535-470 a.C)

novembre: 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Antiriciclaggio: norme più severe per i bancari, più regole per i clienti

di Mauro Bianchi

Banca d’Italia ha posto in amministrazione straordinaria 3 istituti bancari locali nel giro di un anno. In tutti i provvedimenti è messa in luce la grave carenza nei controlli della normativa sull’antiriciclaggio. Perché è così determinante per la correttezza gestionale della banca questa disciplina, che implica severe sanzioni pecuniarie per i dipendenti bancari e un cambio nell’approccio culturale di tutta la clientela?

Quello che è successo alla Carim con il commissariamento lo si può evidenziare in […]

Le banche nell’occhio del ciclone

Banca di Rimini e Credito di Romagna sono le altre banche nel Riminese recentemente finite nell’occhio del ciclone. Con Banca di Credito e Risparmio (che ha sede legale a Forlì e senza sportelli nella provincia di Rimini) e la Cassa di Risparmio di Rimini, sale a quattro in Romagna il numero degli istituti complessivamente sottoposti a provvedimenti straordinari per “gravi irregolarità” da parte delle autorità competenti.

Credito di Romagna. Dopo Cassa di Risparmio di Rimini, è il caso più […]

Dossier Carim….la sorvegliata speciale

di Domenico Chiericozzi

Di questioni poco chiare ce n’è più di una. Le vedremo ripercorrendo, in estrema sintesi, la storia della Cassa di Risparmio di Rimini che apre questo speciale di TRE dedicato non solo alla Carim, ma al sistema bancario riminese in senso lato. Partiamo da una domanda: come mai una banca così importante che al 31 dicembre 2009 presenta agli azionisti conti “eccellenti” riesce, nel giro di pochi mesi, a sprofondare in una semestrale tanto pesante da […]

Romagnoli “illuminati”

di Stefano Rossini

Romagna terra di creativi? Pare proprio di sì, almeno a leggere gli ultimi dati ISTAT e a sentire le parole di Barbara Longiardi del gruppo Matite Giovanotte e tra gli organizzatori del Romagna CreativeDistrict, una rete che si propone di mettere in collegamento i creativi del nostro territorio. “Secondo gli ultimi dati ISTAT – racconta – il 20% degli abitanti delle province romagnole si occupa di attività creative. E per la precisione il 23% nella provincia di […]

Gas alle stelle

Gas alle stelle titolavano i giornali di qualche settimana fa. E presto è arrivata la conferma sulle nostre bollette. Il caso a voluto che ad un lettore arrivasse, nell’ottobre 2010, una bolletta da pagare identica come importo a quella che aveva ricevuto un anno addietro: 139,50 euro. Con una differenza però: che nell’ottobre 2009 corrispondeva ad un consumo di 192 mc di gas, mentre nell’ultima il consumo è stato solo di 163 mc., cioè il 15% in meno. Percentuale che […]

Fotovoltaico, un percorso ad ostacoli tutto riminese

Mentre in America il Presidente Obama fa di tutto per promuovere le energie pulite, da cui si aspetta 800 mila nuovi posti di lavoro, la provincia di Pesaro dichiara di puntare sulla “economia verde” per tamponare la perdita di posti di lavoro e per fare questo è decisa a snellire e velocizzare al massimo tutte le procedure, a Rimini sembra prevalere la regola opposta, lungo le strade più tortuose. Certamente la legislazione non aiuta, se accanto ad una legge che […]

Turismo, un’opportunità chiamata M31

Rviera di Rimini: tre milioni di arrivi e 15 milioni di presenze. Sono i numeri che fanno di questo tratto di Costa, da Bellaria a Cattolica, uno dei luoghi più frequentati d’Italia e d’Europa, dove siamo al primo posto per intensità di presenze, 54 pernottamenti l’anno per abitante, e al quinto per intensità ricettiva, 554 posti letto per mille residenti (Zakynthos, Grecia, è in testa con 677 posti letto). In questo bacino così permeato di turismo, oltre alle tendenze, hanno […]

Votare per le “secondarie”

E’ piuttosto singolare che uno dei candidati a sindaco del Partito Democratico di Rimini, chieda (comunicato del 13 novembre 2010) una “botta di aria fresca” e dichiari di volere aprire i seggi ai cittadini elettori anche senza appartenenza, dopo averli tenuti accuratamente lontani dalle scelte che contano. Cioè dalla selezione dei candidati da proporre.

Così gli elettori del centro sinistra sarebbero buoni per le secondarie, in pratica per una seconda scelta, ma non per le primarie vere, che sono […]

Crisi di un sistema e buona imprenditoria

La Banca più importante della provincia (la Carim) finita nel mirino degli ispettori della Banca d’Italia “per gravi irregolarità nell’amministrazione e violazioni normative, gravi perdite patrimoniali..”. Non è la prima ispezione (leggere il dossier all’interno), ma è la prima volta che si arriva al commissariamento, cioè all’estromissione, in blocco, del gruppo dirigente. Non un gruppo qualsiasi, ma chi aveva in mano il grosso della borsa del credito e del risparmio in provincia di Rimini.

In un suo comunicato la Carim […]

Antonelli: la fine di un’azienda

Si sta avviando alla fine la storia di un’azienda, la Antonelli di San Giovanni in Marignano che produceva bracci idraulici per la distribuzione del calcestruzzo, che durava da oltre mezzo secolo (era nata nel 1954).

Un tonfo improvviso, dopo aver toccato il massimo di dipendenti, circa novanta, all’inizio del 2008. Quindi solo due anni fa. Una caduta che è dipesa sicuramente dalla crisi, ma dove ha avuto un peso, forse determinante, anche il cambio generazionale e le vicende proprietarie che […]

La solitudine delle “primarie” riminesi

Con un comunicato del 20 ottobre, il PD locale, in stile un po’ burocratese, rende noto il suo modo di intendere le primarie (la scelta del candidato a futuro sindaco di Rimini): “I candidati del Pd dovranno attenersi alle regole statutarie per la selezione dei candidati (sono necessarie il 35% delle firme dell’assemblea comunale, composta da 153 membri, o il 20% delle firme degli iscritti, che sono 1.839, alla data di approvazione del regolamento)”. Niente partecipazione “primaria” quindi per simpatizzanti […]

Quando tutto è nelle mani di una persona

di Domenico Chiericozzi

Nei mesi scorsi si è più volte sentito dichiarare che le aziende dopo la crisi (quando se ne uscirà) non saranno più come prima. Questo è vero, proprio perché ogni realtà economica interagisce costantemente con l’ambiente esterno, modificandosi. L’analisi condotta da TRE sui dati Unioncamere e pubblicata nelle pagine precedenti, propone ora una lettura collaterale ai fatti più noti della crisi economica. In luce ci sono i cosiddetti fattori interni alle imprese. Per fare il punto della […]